Assistant di Google si divide in base ai dispositivi: un menù per soli smartphone e uno per gli altri device

0
236

Lo strumento Assistant di Google si divide in due a seconda dei dispositivi utilizzati: da una parte un menù dedicato solo agli smartphone e dall’altra quello per tutti gli altri device. Ecco le ultime novità.

Google Assistant (Foto Technoandroid)
Google Assistant: le novità (Foto Technoandroid)

Big G ha deciso di sdoppiare il suo assistente, per lo meno per quanto riguarda le impostazioni, e ciò rappresenta secondo gli addetti ai lavori un passo indietro da parte dell’azienda di Mountain View. In ogni caso, l’idea di Google è quella di migliorare l’esperienza d’uso del suo famoso assistente vocale “Hey Google!”, cercando però di sacrificare qualche funzione, soprattutto la “facilità” del suo stesso menù.

Google Assistant
Google Assistant: menù sdoppiato

GOOGLE ASSISTANT SI SDOPPIA IN DUE DIVERSI MENU’: TUTTI I DETTAGLI

POTREBBE INTERESSARTIArriva la dark Mode di Google: ecco come attivarla e a cosa serve

E a riguardo è stata cambiata la collocazione della voce “Voice Match”: il tutto è stato organizzato in ordine alfabetico ed si sono così creati due tab ben distinti per la gestione dell’assistente, uno dedicato solo agli smartphone e un altro invece per tutti gli altri device, semplicemente chiamato “altri dispositivi” (quindi tablet, notebook e via discorrendo). Aprendo la scheda che si chiama “questo telefono”, sarà possibile abilitare o disabilitare Hey Google e anche reimpostare l’assistente, mentre nel secondo tab troveremo tutto ciò che riguarda la gestione degli smart speaker, gli assistenti audio, e i dispositivi connessi a casa (i vari assistenti intelligenti tipo Google Home), tenendo separate quindi i vari device connessi. All’interno della sezione “altri dispositivi” troviamo le voci Allena di nuovo l’assistente a riconoscere la tua voce, Rimuovi Voice Match da dispositivi idonei e Invita altri utenti che utilizzano i tuoi dispositivi.

POTREBBE INTERESSARTI Google investe nella nuova app mobile di Gmail: una suite completa per la comunicazione con chiamate vocali

Come sottolineato dal portale 9to5google, sempre molto aggiornato per quanto riguarda le novità introdotte da Big G, è stato in particolare ritoccato anche il menù Risultati personali, che prima si chiamava Personalizzazione, e anche in questo caso si è verificato uno sdoppiamento, in quanto troveremo “il tuo telefono” e “altri dispositivi”. In questo caso le voci riguardanti gli smartphone fanno riferimento alla schermata di blocco, quindi le cuffie e il riepilogo, mentre per gli altri device connessi troviamo la lista personale e la sezione “Disattiva i risultati personali per tutti i dispositivi”. Intanto l’Assistant di Google è finito nuovamente nel mirino delle autorità, e precisamente della Commissione Europea. Dopo la consultazione lanciata a giugno anche nei confronti di Amazon e Apple, stando a quanto svelato da Reuters, è probabile che nei prossimi giorni possa essere avviata un’indagine antitrust verso Mountain View, ennesima grana da risolvere negli ultimi anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here