Cavo Unico di ricarica: ormai è fatta, la spunta l’USB Type C, ecco la volontà dell’Europa

0
307

A breve potremo dire addio a tutti i caricabatterie visto che l’Unione Europea sta spingendo affinchè venga introdotta una soluzione unica per tutti gli smartphone, ma anche per tutti i dispositivi ricaricabili come ad esempio joypad, fotocamere e via discorrendo.

Caricabatteria universale, la proposta Ue (Foto La Stampa)
Caricabatteria universale, la proposta Ue: tutte le info (Foto La Stampa)

Nella giornata di ieri la Commissione Europea ha proposto una revisione della direttiva sugli apparecchi radio che imporrà, a 24 mesi dall’introduzione dell’eventuale norma, una singola porta di ricarica per tutti gli smartphone, quindi, cuffie, casse portatili, tablet e via dicendo. I 27 Stati Membri hanno scelto la porta USB di tipo C, quella più diffusa fra gli smartphone (80% del mercato), e quella utilizzata dai cellulari di tipo Android.

Ue propone caricabatterie universale (Foto Wired)
Ue propone caricabatterie universale: i dettagli (Foto Wired)

UN CAVO UNICO PER LA RICERCA, L’UE VERSO LA SVOLTA MA APPLE NON CI STA

POTREBBE INTERESSARTII nuovi Kindle Paperwhite arrivano con nuovissime feature, tra cui schermi maxi e ricarica wireless

Diventerà quindi questo lo standard, per buona pace di Apple che vedrà, se la legge diverrà ufficiale, la sua porta lightning andare in archivio definitivamente nonostante la forte opposizione della stessa azienda di Cupertino. L’Unione Europea punta a ridurre di molto la spazzatura tecnologica, tenendo conto che con questo escamotage si andranno a risparmiare ben 1.000 tonnellate annue di rifiuti elettronici. Inoltre si punta a favorire i consumatori, che avranno così la possibilità di scegliere se acquistare un nuovo apparecchio se o con il caricabatterie. “Con la nostra proposta – dice il commissario europeo all’Industria Thierry Breton – i consumatori europei potranno utilizzare un singolo caricatore per tutti i loro apparecchi elettronici portatili, un passo importante per aumentare la comodità e per ridurre i rifiuti”. Così invece la vice presidente della Commissione Ue, Margrethe Vestager: “Abbiamo dato all’industria tutto il tempo per trovare le proprie soluzioni, ora i tempi sono maturi per un’azione legislativa per un caricabatterie comune”, parlando poi di “vittoria importante” per i cittadini e l’ambiente.

POTREBBE INTERESSARTIIkea commercializza una base di ricarica wireless invisibile: soluzione geniale ed elegante per i nostri dispositivi

L’eurodeputata tedesca dei Verdi, Anna Cavazzini ha invece spiegato: “Nell’ultimo decennio il Parlamento europeo ha spinto la Commissione Ue a presentare una proposta sul caricatore unico per affrontare i rifiuti elettronici e rendere la vita più facile ai consumatori. Dobbiamo finalmente liberarci dell’ingombro di cavi nei nostri cassetti; ne abbiamo abbastanza di avere nello zaino il cavo di ricarica sbagliato per il dispositivo che stiamo trasportando. I cavi di ricarica uniformi aiuteranno i consumatori a risparmiare denaro e a risparmiare le risorse del pianeta. Il caricatore unico – ha proseguito – aiuterà i consumatori a risparmiare denaro e le risorse del pianeta. Le apparecchiature elettroniche infatti continuano a essere uno dei flussi di rifiuti in più rapida crescita nell’Ue”. Ovviamente Apple si sta opponendo con forza a tale decisione, e secondo l’azienda californiana si rischia l’effetto contrario mettendo come standard la USB C, visto i milioni di iPhone sparsi per tutto il mondo dotati di porta proprietaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here