Cometa gigante si avvicina al Sole: possibili conseguenze per la Terra e l’uomo – VIDEO

0
111

C’è una cometa che si sta avvicinando a grande velocità al Sole, una gigantesca stella che procede diretta verso l’obiettivo: ci potrebbero essere conseguenze per la Terra e per l’uomo? Scopriamo insieme cosa dicono gli esperti a riguardo.

Cometa verso il sole (Foto Meteoweb.eu)
Cometa verso il sole: i dettagli (Foto Meteoweb.eu)

La cometa in questione è stata definita dagli astrofisici davvero gigantesca, in quanto è probabilmente la più grande mai scoperta fino ad ora. Basti pensare che la stella che “sfiorò” la Terra lo scorso mese di luglio, passando a 4.5 milioni di chilometri di distanza, aveva un diametro di circa 97-200 metri: quella che sta puntando dritto verso il sole, misura invece 155… chilometri, più della distanza fra Milano e Brescia.

COMETA GIGANTE VERSO IL SOLE: ECCO COSA STA ACCADENDO

POTREBBE INTERESSARTI Dalla cometa 67P un video straordinario di alcune riprese “aliene”

Il nome assegnato alla Cometa è quello di C/2014 UN271 Bernardelli-Bernstein e viste le sue dimensioni è stata in grado addirittura di oscurare l’asteroide Bennu, largo 566 metri nel suo punto più ampio. La cometa in questione è stata avvistata dagli scienziati per la prima volta nel 2014, ma solamente lo scorso mese di giugno 2021 è stata identificata precisamente dagli astronomi Pedro Bernardelli e Gary Bernstein, i due scienziati che hanno poi dato il nome allo stesso astro. Inizialmente si pensava ad una cometa larga 100 chilometri, ma dopo ulteriori rivelazioni (fatte tra l’altro da una distanza colossale, come quella che separa Nettuno dalla Terra), il diametro è ulteriormente aumentato di 55 chilometri, portando quindi la dimensione finale a ben 155 km.

POTREBBE INTERESSARTIShock nella scienza: scoperta la cometa più grande di sempre, lascia a bocca aperta

Secondo il calcolo del percorso futuro, la cometa C/2014 UN271 Bernardelli-Bernstein sarà a 10.9 UA di distanza dal Sole nel 2031, a differenza invece dei 40.400 UA a cui distava la stessa stella ben 1.5 milioni di anni fa. In poche parole il gigantesco corpo stellare sta puntando dritto verso la nostra Stella, e ciò ovviamente sta mettendo in agitazione tutta la comunità scientifica. L’ultima volta che la cometa ha “sfiorato” il sole è stato 3.5 milioni di anni fa, quando raggiunse la distanza di 18 UA, ma nel giro di una decina d’anni questo “record” dovrebbe essere superato, raggiungendo quasi l’orbita di Saturno. Stando a delle stime effettuate in precedenza, la cometa impiega 612.190 anni per completare un’orbita, toccando i punti più esterni del sistema solare, quelli della Nube di Oort. Ovviamente gli scienziati continueranno a monitorate il corpo celeste in futuro di modo da ottenere informazioni sempre più certe sia sulle sue caratteristiche quanto sulla sua orbita. La speranza è che non ci siano conseguenza per il sole, la terra e l’uomo…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here