Col Game Boy da 27 mila dollari rubavano le auto: sgominata la banda

0
229

Un Game Boy da 27 mila dollari usato per… giocare? No, macché. Il device tecnologico è stato trasformato per essere un valido alleato nelle rapine di autovetture. 

Nintendo GameBoy e Mining
Col GameBoy da 27 mila dollari rubavano le auto (Fonte foto: youtube.com)

Una storia che ha dell’incredibile, con al centro una delle console portatili più famose se non la più famosa della storia videoludica. Così il primo, leggendario Game Boy, prodotto da Nintendo nei primi anni ’90, diventa, oltre a console portatile di successo, un valido alleato dei ladri e dei malavitosi.

Quest’ultima geniale trovata è solo una infinitesimale parte della vasta schiera di mod che hanno trasformato nel corso degli anni il Game Boy in oggetto per i più disparati utilizzi. Dal mining alla produzione di brani musicali, l’obbiettivo sembra non più essere quello di giocare e divertirsi.

Il Game Boy si trasforma in un ladro di auto

Tornando alla notizia in sé, sembra proprio che una banda di ladri abbia sfruttato la console portatile Nintendo per installare una mod in grado di bloccare gli antifurti dei veicoli e quindi renderli più semplici da scassinare e rubare. A riportare la notizia i colleghi d’oltreoceano della BBC, i quali avrebbero condiviso non solo le informazioni, ma anche una foto del dispositivo, che vi riportiamo qui di seguito.

Col GameBoy da 27 mila dollari rubavano le auto
Col GameBoy da 27 mila dollari rubavano le auto

POTREBBE INTERESSARTI –> Mining e Nintendo Game Boy, un’accoppiata possibile. Uno YouTuber ci dimostra come

Come si nota dallo scatto, il device è stato ampiamente manomesso e modificato, non solo nella funzione – non più di una mera console da gaming – ma anche nell’estetica, con una scocca nera su cui spicca il logo “Supreme”. Tanto che il valore del dispositivo sarebbe schizzato ad addirittura 27 mila dollari. Un costo elevatissimo, giustificato dal suo potenziale e dalle possibili rivendite di auto e veicoli rubati. Insomma una storia che ha dell’incredibile e che strappa un sorriso ai tantissimi che, negli anni ’90, hanno passato ore e ore con quello che, potenzialmente, è un oggetto della malavita.

POTREBBE INTERESSARTI –> Follie da Trony col nuovo volantino “SOTTOCOSTO” dal 7-19 Ottobre

Come riportato dall’emittente BBC, gli arrestati della banda sono in tre. Secondo quanto specificato dalla fonte, i malavitosi avrebbero anche registrato un video che mostrava l’utilizzo del Game Boy modificato, con dettaglio del funzionamento – per evitare che partisse l’antifurto dei veicoli rubati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here