Vi piacciono le auto elettriche ma costano troppo? Ecco la soluzione, T03

0
559

Al netto di un inevitabile guadagnano, il fine delle case automobilistiche elettriche è anche nobile, fa bene all’ambiente. Un po’ meno al portafoglio di chi vorrebbe pure farci un pensierino, ma alla fine rimane a quella semplice idea, a causa dei costi molto, troppo, elevati.

Auto elettriche (Adobe Stock)
Auto elettriche (Adobe Stock)

Chissà che l’auto elettrica non resti un pensiero stupendo, ma diventi una realtà. Magari affidandosi alla T03. Naturalmente cinese, perché lì le auto elettriche stanno diventando una regola e non più un’eccezione, con due conseguenze: da una parte il sensibile abbassamento dei prezzi, dall’altro il forte aumento della produzione.

E’ il caso specifico di Leapmotor, nota casa automobilistica cinese con sede a Hangzhou specializzata nello sviluppo di veicoli elettrici. L’azienda fondata soltanto nel 2015 ha visto aumentare la sua distribuzione del 400%, su base annua.

Alta qualità e prezzo relativamente contenuto: il mix di Leapmotor è una bomba

Tesla Supercharger (Adobe Stock)
Tesla Supercharger (Adobe Stock)

Leapmotor ha consegnato 4.095 veicoli solamente a settembre, con un aumento del 432% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, alzando il totale a 34.731 veicoli consegnati, nonostante una carenza di chip che continua a ridurre la produzione, come affermato la società di Shenzen.

I numeri roboanti di Leapmotor possono essere spiegati con l’esplosivo mix di grande qualità, abbinata al costo relativamente contenuto, almeno rispetto a molte case automobilistiche che puntano sull’elettrico. La T03, per esempio, sembra una Cinquecento, ma vanta un’autonomia di 400 km secondo il ciclo NEDC (circa 300 km in WLTP), una ricarica fast CCS e aggiornamenti OTA, ADAS, presenti l’Automatic Braking System, il Lane Keeping Assist, l’Adaptive Cruise Control e Automated Driving System, il tutto gestito dal sistema Leap Pilot 2.0.

La T03 di Leapmotor è un segmento urbano A di 3,62 metri di lunghezza, ha ha un abitacolo a quattro posti e un bagagliaio da 210 litri. Il suo motore elettrico da 75 CV (55 kW) e 155 Nm di coppia le permettono di raggiungere una velocità massima di 100 km/h. La sua batteria da 36,5 kWh con celle CATL NCM 811 e raffreddamento a liquido gli conferisce un’autonomia di 403 km NEDC (circa 300 km WLTP) per l’esattezza. Una ricarica rapida in corrente continua, grazie alla quale passa dal 30% all’80% di autonomia in soli 36 minuti.

LEGGI ANCHE >>> Amazon vorrebbe reinventare la radio con “Project Mic”, ecco come

La dotazione è sorprendentemente ricca, a seconda delle versioni, c’è un sistema di infotainment con touch screen da 10 pollici, connettività USB, Bluetooth, connessione Internet e browser; strumentazione digitale da 8 pollici, cruise control adattivo, sistema di mantenimento della corsia, frenata automatica di emergenza, fari a LED, tettuccio apribile, freno di stazionamento elettrico, avviamento senza chiave, sensori di parcheggio, telecamera di retromarcia, alzacristalli, caricabatterie wireless per smartphone. Il tutto a un prezzo di partenza che parte da circa 8.000 euro e con il modello top di gamma, arriva a poco più di 10.000 euro. Di gran lunga il più conveniente.

LEGGI ANCHE >>> Motorola pronta per il suo smartwatch “Moto Watch 100” dallo straordinario design

Con 8.754 nuovi veicoli ordinati, Leapmotor ha registrato un aumento del 15% del volume degli ordini mese su mese a settembre. Fortuna che ne aveva previste solamente 7.541…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here