Apple Video Pad, l’innovazione che mai prese vita ora è all’asta

0
156

Anche Apple ha i suoi progetti che sono rimasti nel cassetto. A Cupertino, incredibile ma vero, ci sono stati prototipi progettati e mai messi in commercio. Come l’Apple Video Pad 2, prodotto a Cupertino tra il 1994 e il 1995, che non è mai stato messo in commercio.

Apple VideoPad2, un cimelio all'asta
Apple VideoPad2, un cimelio all’asta

A novembre, questo prototipo sarà messo all’incanto dalla casa d’aste statunitense Bonhams, che batterà anche altri articoli che hanno fatto la storia dell’high tech in seno all’iniziativa denominata History of Science and Technology.

Il prototipo di Apple Video Pad 2 sarà messo in vendita alla cifra di media tra gli 8.000 e i 12.000 dollari.

Apple Video Pad 2, dagli Anni Novanta con amore

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Il prototipo di Apple Video Pad 2 è stato venduto, stando a quanto si legge sul sito della casa d’aste, da un ingegnere che era in forze alla Apple nel 1999, ed ora è ricomparso per la vendita.

Il prototipo fu sviluppato all’epoca insieme ad altri due prototipi, i Video Pad 1 e 3, e la loro realizzazione fu supervisionata da John Sculley, che all’epoca era CEO di Apple e ne aveva anche realizzato i primi disegni.

L’idea di base del progetto di Apple Video Pad 2 era quella di costruire e realizzare una specie di versione 2.0 di Apple Newton. Quindi era un dispositivo come oggi potrebbe essere un iPad che funzionasse da palmare ma anche come device per effettuare video chiamate e video conferenze.

Insomma si trattava, per l’epoca, di un prodotto decisamente innovativo, ma il progetto fu lo stesso cancellato senza mai essere messo in commercio. Questo avveniva nel 1997, quando il fondatore di Apple, Steve Jobs, tornò nell’azienda dopo aver avuto un periodo di allontanamento.

LEGGI ANCHE >>> Disney+ ha un Novembre davvero ricco, ecco cosa vedremo

Sembra che Jobs infatti avesse ritenuto che quel prodotto non avesse un livello tecnologico sufficiente per offrire una esperienza di utilizzo soddisfacente per quello che offriva. Eppure, tanto tempo dopo (ora, in pratica) alcune idee che erano state messe in quel progetto, oggi le ritroviamo in progetti come quello di iPad e iPhone.

LEGGI ANCHE >>> Cellulari e Pc rigenerati alle famiglie indigenti: ecco l’iniziativa di Circola.re

History of Science and Technology metterà comunque anche all’asta altri prodotti, più costosi anche, tra cui una lettera tra Steve Jobs e un suo amico di infanzia, un contratto di un ex dipendente, il prototipo di un Mac, la giacca di Dave Larson usata durante la presentazione di Apple II autografata da tutti i dirigenti dell’epoca, tra cui ci sono anche Jobs e Wozniak.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here