Self Service Repair, la rivoluzione in casa Apple per le ripazioni in autonomia degli iPhone

0
106

Sarà possibile riparare autonomamente gli iPhone. Display, batteria, fotocamera e non solo, sarà possibile mettere mano ai componenti dei propri dispositivi senza andare in alcun modo ad intaccare la garanzia di questi ultimi, grazie ad un programma rivoluzionario messo in atto da Cupertino. 

Apple Self Service Repair
Apple Self Service Repair

A partire dai prossimi mesi sarà possibile riparare in completa autonomia un iPhone grazie al nuovo programma messo in atto dalla mela. Ad essere coinvolti, in una fase iniziale, saranno solo gli iPhone di ultima e penultima generazione, vale a dire la line-up di iPhone 12 ed iPhone 13. Più avanti verranno coinvolti anche altri prodotti nel ricco panorama di dispositivi targati Apple, tra cui gli ultimi Mac con chip M1.

In una primissima fase di test verranno coinvolti i soli Stati Uniti, mentre nel corso del 2022 il servizio si estenderà anche ad altri paesi nel mondo. Self Service Repair si aggiunge agli oltre 5000 Centri Assistenza Autorizzati Apple e alle 2800 aziende che fanno parte del programma Independent Repair Providers, che hanno già accesso a parti originali, strumenti e manuali. In soldoni, anche l’utente medio sarà in grado di accedere a manuali e pezzi di ricambio ufficiali, per riparare in piena autonomia i suoi dispositivi.

POTREBBE INTERESSARTI –> iPhone con USB, il primo al mondo, venduto all’asta ad un prezzo da capogiro

Centri assistenza autorizzati, Apple Store ed ora… anche le nostre mani

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Ampliare l’accesso a parti originali Apple garantisce ancora più possibilità di scelta quando si ha bisogno di una riparazione” ha dichiarato Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple. “Negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero di centri di assistenza che hanno accesso a parti originali, strumenti e formazione Apple, e ora offriamo un’ulteriore opzione a chi desidera completare in autonomia le proprie riparazioni“.

In sostanza, dal prossimo anno non solo sarà possibile riportare i propri iPhone che necessitano di assistenza in un Apple Store o in un centro autorizzato ma, grazie al rivoluzionario programma di riparazione self service, sarà possibile mettere mano in prima persona ai componenti.

POTREBBE INTERESSARTI –> Huawei ha trovato il modo per vendere ancora negli USA: bando totalmente inutile?

Da Cupertino consigliano anzitutto si consultare il manuale di riparazione, dopodiché sarà possibile inoltrare un ordine contenente le parti di ricambio originali tramite gli strumenti messi a disposizione da Apple. Ovviamente il consiglio, da parte nostra, è di effettuare riparazioni e sostituzioni solo e soltanto se esperti in materia ed in grado effettivamente di “operare” il proprio smartphone o computer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here