iPhone con USB, il primo al mondo, venduto all’asta ad un prezzo da capogiro

0
318

Lo studente diventa maestro. L’1 novembre Ken Pillonel ha postato un video sul suo canale Youtube, da quasi quarantamila iscritti. Quasi per gioco. Un video da oltre settecento mila visualizzazione che ha stupito tutto quelli che non credevano che un Iphone potesse disporre di una porta USB-C, il nuovo standard di connettori per la trasmissione di dati, capace di supportare anche la versione 2.0 (quindi con velocità massima di 480 Mb/s).

Venduto all'asta un iPhone con l'attacco USB-C (Adobe Stock)
Venduto all’asta un iPhone con l’attacco USB-C (Adobe Stock)

Rispetto agli altri formati di connettori e porte USB-C hanno il vantaggio di essere simmetrico e quindi non ha un verso obbligato di collegamento fisico, agevolando così l’operazione di connessione. Kenni Pi, questo il nickname dello studente di ingegneria, ci ha creduto fin dall’inizio. Ma mai si sarebbe aspettato che quel video, che ha spaccato su Youtube, avrebbe fatto molto più clamore, fuori dai social.

Quello che era iniziato come un semplice progetto di ingegneria si è ora trasformato in una grande manna dal cielo per il creatore del dispositivo, ma soprattutto in una grande fonte di guadagno, che potrebbe aprire un mondo nuovo. Per lui, ma per tutti i possessori di un Melafonino.

La domanda sorge spontanea: cosa farà adesso Apple?

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

L’iPhone di Ken Pillonel, infatti, il primo Melafonino al mondo dotato di porta USB-C, infatti, è stato venduto in un’asta ad un prezzo da capogiro: 86.001 dollari, poco più di settantacinque mila euro al cambio, 75.155,41 per la precisione.

Nelle ultime settimane, il progetto dello studente di ingegneria Ken Pillonel, che da solo ha aggiunto una porta USB-C funzionante a un iPhone X, non ha soltanto deliziato Internet e tutti i suoi iscritti. Il video è stato condiviso praticamente in tutto il mondo, a differenza di molte altre modifiche superficiali di uno, l’iPhone USB-C personalizzato da Pillonel funziona davvero: supporta la piena funzionalità sia per la ricarica che per il trasferimento dei dati senza alcun impatto sulle prestazioni o sull’inevitabile aumento delle dimensioni complessive del Melafonino.

LEGGI ANCHE >>> Regali di Natale col black friday? ecco il meglio in rete sotto i €30

Nel recente video che descriveva in dettaglio il progetto, Pillonel ha mostrato come non solo è riuscito a decodificare il connettore C94 di Apple per sostituire la tradizionale porta Lightning di Apple, ma si è spinto oltre, creando un circuito personalizzato per entrare nell’iPhone mentre modificava il telaio Melafonino stesso, per adattarsi al connettore leggermente più grande della porta USB-C.

LEGGI ANCHE >>> Beffa di Musk o gioco di strategia? La vendita e riacquisto dei titoli Tesla

Dopo aver creato con successo il primo iPhone al mondo con una porta USB-C funzionante, Pillonel ha messo lo smartphone all’asta su eBay. Un altro successone. La domanda sorge spontanea: cosa farà ora Apple, visto che uno Youtube si è spinto dove il colosso di Cupertino non è mai arrivato, oppure non è voluto mai arrivare?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here