Intel fa il colpo gobbo e sottrae ad Apple l’ingegnere che ha creato lo “strapotente” chip M1

0
234

Intel ha deciso di “scippare” ad Apple uno dei suoi ingegneri più brillanti. Stiamo parlando precisamente di Jeff Wilcox, e se tale nome non vi dice nulla, sappiate che si tratta dell’uomo che ha realizzato il chip M1, processore osannato da più parti, di proprietà della multinazionale di Cupertino.

Jeff Wilcox, 8/1/2022 - Computermagazine.it
Jeff Wilcox, 8/1/2022 – Computermagazine.it

La notizia va ad iscriversi nella rivoluzione di Intel voluta fortemente da Pat Gelsinger, che da quando è divenuto il Ceo della stessa azienda, sta cercando di puntare tutto sull’innovazione per risollevare le sorti della stessa. Obiettivo di Gelsinger, come scrive anche hwupgrade.it, è quello di rendere il colosso dei microchip un polo molto attrattivo per i talenti dell’ingegneria informatica, e se da una parte tale obiettivo è perseguibile puntando su prodotti sempre più performanti, dall’altra è raggiungibile grazie al “Dio denaro”.

Chip M1, 8/1/2022 - Computermagazine.it
Chip M1, 8/1/2022 – Computermagazine.it

INTEL STRAPPA AD APPLE L’INGEGNERE DEL CHIP M1: CHE COLPACCIO!

POTREBBE INTERESSARTI CES 2022: Intel Alder Lake-H sono i processori più potenti di sempre anche del M1 Pro di Apple

Da più parti, infatti, si è parlato di un aumento di stipendi in casa Intel negli ultimi tempi, anche perchè come ben si sa, i più bravi meritano un compenso più alto degli altri. Ed è probabile che Jeff Wilcox abbia ricevuto da Intel la classica offerta monetaria che non si può rifiutare e che abbia indotto l’ormai ex “Director of Mac System Architecture” di Apple a cambiare bandiera. Il passaggio è ufficiale visto che Jeff Wilcox, attraverso il suo profilo Linkedin, ha fatto sapere che dopo 8 anni di permanenza in Apple ha appunto cambiato azienda: “Sono lieto di condividere con voi – si legge sul social del lavoro – l’inizio di un nuovo lavoro come Intel Fellow, Design Engineering Group CTO, Client SoC Architecture presso Intel Corporation. Non potrei essere più entusiasta di tornare a lavorare con i fantastici team di Intel per aiutare a creare SOC rivoluzionari. Grandi cose ci aspettano!”.

POTREBBE INTERESSARTIApple, si parla di un 2022 da record: Apple Watch Rugged, iPhone 14 senza notch e nuovo MacBook Air

Come anticipato dallo stesso Wilcox, si tratta di un ritorno ad Intel, visto che lo stesso aveva già lavorato nell’azienda dal 1999 al 2007 nel ruolo di Principal Component Architect. In seguito era poi passato ad NVIDIA, dove vi era rimasto un anno e mezzo, e quindi in Magnum Semiconductor per quasi due anni, prima di tornare nuovamente ad Intel come Principal Engineer per sviluppare i chipset client dal 2010 al 2013. Infine, lo sbarco in Apple durato fino a poche ore fa. Come detto sopra, nell’azienda della mela morsicata ha assunto il ruolo di direttore dell’architettura dei sistemi Mac, ed ha “guidato la transizione di tutti i Mac verso Apple Silicon a cominciare dal chip M1, e ancora prima ho sviluppato il SoC e l’architettura di sistema dietro il coprocessore T2”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here