Nvidia ha fatto Bingo! Ecco il suo nuovo visore grande quanto un qualsiasi paio di occhiali

0
647

Cresce sempre più il mercato dei visori per la realtà virtuale. E in un mondo dove il reale e il digitale si stanno ormai fondendo sempre di più grazie al metaverso, aumentano le aziende che hanno deciso di entrare nel settore.

Visori Nvidia, 8/5/2022 - Computermagazine.it
Visori Nvidia, 8/5/2022 – Computermagazine.it

L’ultima in ordine di tempo è la Nvidia, notissima produttrice di componenti ad alto livello per personal computer, che ha appunto deciso di svelare al mondo i suoi personalissimi occhiali smart, una interfaccia necessaria per fruire a pieno del nuovo mondo digitale che si sta creando in questi ultimi anni. La particolarità dei visori Vr di Nvidia è che gli stessi appaiono molto simili a dei semplici paia di occhiali, e ciò rappresenta senza dubbio una qualità in più in un settore in cui i vari visori sono risultati spesso e volentieri molto ingombranti e di conseguenza anche un po’ scomodi da tenere addosso a lungo.

NVIDIA PRESENTA I SUOI NUOVI VISORI PER LA VR: ECCO NEL DETTAGLIO COME SONO FATTI

Per arrivare a questo risultato finale, come si legge sul portale Hdblog.it, l’azienda ha eseguito una ricerca in collaborazione con la Stanford University, uno degli atenei più prestigiosi non soltanto degli Stati Uniti ma di tutto il mondo. Ma come mai gli attuali visori per la realtà virtuale sono così ingombranti? La risposta è semplice, ed è tutta una questione tecnica: “Le dimensioni eccessive degli attuali sistemi VR – scrive a riguardo Hdblog.it – sono dovute alla necessità di distanziare in maniera adeguata la lente che ingrandisce l’immagine olografica dal display. Questo per presentare una visione sufficientemente ampia all’occhio”.

LEGGI ANCHE → I migliori visori per il Metaverso e la Vr: si parte da 349 euro, modelli e prezzi

Ecco che a questo punto interviene Nvidia, che ha invece previsto, con gli studiosi di Stanford, un display olografico vicino ad ogni occhio, in grado di presentare una immagine a 2 o 3 dimensioni, quindi bidimensionale o eventualmente tridimensionale, come appunto è quella solita del metaverso.

LEGGI ANCHE → L’importanza dei visori per Mark Zuckerberg, che vuole idealizzarli come iPhone

Il tutto con una profondità di soli 2.5 millimetri. Per ottenere questo risultato, per certi versi straordinario, Nvidia ha utilizzato una tecnologia denominata “spatial light modulator”, in grado di creare l’immagine olografica proprio davanti all’occhio. L’immagine che ne risulta è di assoluta qualità grazie all’intervento dell’intelligenza artificiale “e anche il disegno e la forma dei display – prosegue Hdblog.it – sono definiti mediante un particolare algoritmo, capace di individuare le soluzioni migliori”. Per spiegare al meglio il risultato di questi visori per la realtà virtuale a firma Nvidia è stato pubblicato un breve video, che trovate più in alto su questa pagina, in cui si vede un prototipo dello stesso visore, ed è evidente il passo avanti rispetto a quanto disponibile al momento sul mercato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here