Google/Android TV, arriva la beta 13: ecco le novità per la tua smart TV

0
704

Google è costantemente al lavoro non solo su Android per smartphone e tablet. L’ufficio preposto allo sviluppo di software ha come altro grande centro nevralgico Google/Android TV, software che gestisce il funzionamento di diversi smart TV attualmente sul mercato, come gli ottimi pannelli Xiaomi.

Google TV si aggiorna - 100522 www.computermagazine.it
Google TV si aggiorna – 100522 www.computermagazine.it

Siamo giunti ormai alla versione 13 di Google/Android TV. Parliamo ovviamente del canale beta, ovvero quello dedicato ai tester che, in anteprima, provano le (in linea teorica) numerose novità che il software di gestione delle smart TV ha da offrire. A mettere le mani sulla nuova release, Mishaal Rahman di Esper, il quale è riuscito nell’impresa di installarlo sul del kit ufficiale ADT-3, unico dispositivo attualmente sul mercato compatibile con le beta di Google/Android TV.

LEGGI ANCHE –> Wi-Fi debole? Ecco come potenziare il segnale in tutta casa

L’elenco delle novità presenti nella beta 13 di Google/Android TV non è di certo corposo, anzi. La tredicesima versione del software dedicato ai beta tester non presenta alcunché di significativo nell’esperienza d’uso degli utenti. Su tutto a non cambiare è l’interfaccia grafica, la cosiddetta user experience resta invariata. Insomma, c’è ancora molto su cui lavorare, ma soprattutto dovremo attendere ulteriori aggiornamenti per vedere le tre novità largamente anticipate da Google, che arriveranno – a questo punto – nei prossimi mesi.

Cosa aspettarsi da Google/Android TV nei prossimi mesi

Google TV si aggiorna - 100522 www.computermagazine.it
Google TV si aggiorna – 100522 www.computermagazine.it

Nello specifico parliamo del PiP espanso, del Low Power Standby e del Fast Pair. Per chi non ricordasse di cosa stiamo parlando, di seguito vi specifichiamo con precisione ognuna di questa interessanti feature, che presto o tardi vedremo su Google/Android TV.

  • PiP espanso: cambierà il rapporto d’aspetto della finestra PiP da 1:2,39 a 1:2,39:1, che corrisponde esattamente ai canonici 16:9 cinematografici.
  • Low Power Standby: come suggerisce il nome stesso, le app verranno limitate in quanto a consumi. Viene disabilitata ogni connettività di rete e wakelock, con possibilità di disattivare queste limitazioni ad intervalli regolari consentendo l’aggiornamento delle app.
  • Fast Pair: la stessa identica feature presente sui Pixel di Google. In altre parole, sarà possibile connettere i propri dispositivi – come ad esempio delle cuffie wireless – con un semplice e veloce clic.

LEGGI ANCHE –> Tutti per uno: Apple, Google e Microsoft vogliono eliminare le password, ecco il modo per farlo

Xiaomi e Android TV: una storia d’amore che “sa da fa”

Xiaomi Mi TV con Android TV - 100522 www.computermagazine.it
Xiaomi Mi TV con Android TV – 100522 www.computermagazine.it

Tra i modelli più interessanti di smart TV con a bordo Android TV, come detto in apertura, troviamo gli ottimi pannelli Xiaomi. Dispositivi dal grande rapporto qualità/prezzo, con speaker sopra la media e qualità dell’immagine modesta. Vi lasciamo qualche consiglio per gli acquisti di seguito.

  • Xiaomi Mi Smart TV 32″ a 179,99 € | Clicca qui per acquistarlo
  • Xiaomi Mi Smart TV 42″ a 278,99 € | Clicca qui per acquistarlo
  • Xiaomi Mi Smart TV 50″ a 330 € | Clicca qui per acquistarlo
  • Xiaomi Mi Smart TV 55″ a 480,06 € | Clicca qui per acquistarlo

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here