TikTok: ufficiale, evitato il ban negli Stati Uniti (per ora)

0
44

Rimandato tutto: niente ban negli Stati Uniti per la famosissima app TikTok. Sarà l’amministrazione Biden a decidere il futuro delle sorti dell’app?

Il Dipartimento del Commercio è intervenuto per mettere un punto, per ora, alla questione fra TikTok e gli Stati Uniti. L’amministrazione Trump, in guerra con l’app di ByteDance, che nello scorso agosto aveva emesso un’ordinanza proprio contro l’app, ha ignorato la scadenza fissata per il 12 novembre, evitando così la possibilità del ban nel paese oltreoceano.

POTREBBE INTERESSARTI –> TikTok app più scaricata al mondo ad ottobre. Bene anche WhatsApp

TikTok: per ora è salva, ma occhio a cosa accadrà con il nuovo Presidente Joe Biden

Il logo di TikTok

Insomma nessuna restrizione, in linea con quanto dichiarato nelle scorse settimane dal giudice distrettuale Wendy Beetlestone di Filadelfia, che ha ritenuto eccessiva la posizione e la decisione presa dal governo USA in merito a TikTok.

Attenzione però: non si tratta di una chiusura definitiva della questione, ma di un semplice rimando. Sarà infatti il nuovo governo guidato dal neo Presidente eletto Joe Biden ha decidere sulla questione. In tal senso sarà interessante capire come si comporterà il nuovo inquilino della Casa Bianca anche sul fronte dell’altro ban imposto dall’ex Trump al colosso Huawei.

Ovviamente da parte di ByteDance, l’azienda cinese proprietaria di TikTok, c’è la piena disponibilità a collaborare con gli Stati Uniti per rispettare e garantire la privacy degli iscritti alla popolare app. Trump ha accusato per mesi l’applicazione di sottrarre dati sensibili ai cittadini americani per consegnarli a Pechino, proprio per questo ha più volte tentato di imporre un ban all’app.

Una storia che, almeno per ora, sembra essersi congelata. Almeno fino a quando Biden entrerà ufficialmente nella Casa Bianca e sarà chiamato a proseguire o meno con quanto fatto dalla vecchia amministrazione.

POTREBBE INTERESSARTI –> TikTok, accordo con Sony Music: cresce il catalogo dei brani utilizzabili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here