DAZN rimborsa: ecco come richiederlo e chi lo riceverà

0
218

DAZN rimborsa gli utenti dopo le defezioni della giornata di domenica. Ecco come è possibile ottenerlo e chi potrà riceverlo. 

DAZN rimborsa
DAZN rimborsa gli utenti

Dalle parole ai fatti. In questo caso così sarà, a differenza delle promesse fatte in ottica di funzionamento del servizio. DAZN, dopo i problemi tecnici che hanno coinvolto la sua piattaforma di streaming nella giornata di domenica, rimborserà gli utenti coinvolti.

POTREBBE INTERESSARTI –> Inter-Cagliari, niente partita: DAZN non funziona

DAZN rimborsa, ma non tutti

DAZN rimborsa
DAZN rimborsa, ma non tutti

Inter-Cagliari e Verona-Lazio le partite incriminate. Numerosissime le segnalazioni degli utenti che hanno dovuto fare i conti con lag, crash di varia natura e malfunzionamenti generali della piattaforma di streaming tra le più utilizzate nel nostro paese.

Il rimborso, secondo quanto detto dalla stessa azienda, consisterà nell’uso gratuito del servizio per trenta giorni a tutti coloro i quali hanno segnalato il malfunzionamento di domenica. Dunque a giovarne saranno i soli tifosi che, domenica, hanno dovuto fare i conti con i problemi tecnici durante i match sopracitati.

Non si tratta di una prima volta per DAZN in tal senso. Già a novembre 2020, successivamente alla partita Juventus-Cagliari, la piattaforma regalò ai tifosi l’uso gratuito del servizio per un periodo di tempo limitato. Ci aspettiamo dunque una mail, inviata ai tifosi che hanno segnalato il disservizio, che arriverà nei prossimi giorni con tutte le informazioni.

Tecnicamente il periodo gratuito di uso inizierà successivamente alla scadenza del prossimo rinnovo e verrà automaticamente attivato. A differenza degli abbonanti al solo servizio DAZN, gli utenti Sky e DAZN non riceveranno alcun rimborso. Questo per via di nessuna segnalazione arrivata da coloro i quali hanno scelto il pacchetto completo.

POTREBBE INTERESSARTI –> DAZN, addio canale 209 di SKY. Il “trasloco” su TIM

Insomma una storia a lieto fine… per metà. Se i problemi non verranno risolti, abbonamento gratuito o non gratuito gli utenti non riusciranno a vedere le partite. Una soluzione che dovrà essere trovata in maniera definitiva entro l’inizio della prossima stagione calcistica, nella quale DAZN sarà il principale detentore dei diritti per le partite di Serie A.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here