WhatsApp velocizza l’ascolto dei vocali con l’ultima beta

0
111

WhatsApp velocizza l’ascolto dei vocali, ora è ufficiale. La feature di cui si è ampiamente discusso nei mesi scorsi fa il suo esordio nell’ultima beta dell’app. 

WhatsApp velocizza l'ascolto dei vocali
La nuova funzione per velocizzare l’ascolto dei vocali

Era nell’aria da ormai diverse settimane, ed oggi possiamo dirlo: la feature è arrivata. Come sempre, le novità introdotte in WhatsApp passano prima dalla beta dell’app, disponibile per soli utenti Android. Nello specifico, sarà necessario installare la versione 2.21.9.4, in cui è presente da ora il controllo della velocità per l’ascolto dei vocali.

POTREBBE INTERESSARTI –> Facebook Messenger, Instagram Direct e WhatsApp: l’unione fa la forza

WhatsApp velocizza l’ascolto dei vocali: la funzione verrà integrata nell’app

Applicazione WhatsApp
WhatsApp Foto di Alfredo Rivera da Pixabay

Ancora una volta, come da qualche mese a questa parte, gli sviluppatori di WhatsApp si impegnano ad esaudire i desideri degli utenti. Questa volta protagonista è la possibilità di velocizzare l’ascolto dei messaggi vocali, tanto odiati quanto utilizzati dagli user dell’app di IM. Non è la prima volta che si parla di questa feature, attesissima da chiunque utilizza l’applicazione. Fino ad oggi la soluzione è stata appoggiarsi a servizi di terze parti per velocizzare la riproduzione dei messaggi vocali.

Tecnicamente sarà ora possibile selezionare la velocità dei messaggi vocali, da 1x a 1,5x fino a 2x per i più frettolosi. Quando verrà riprodotto il messaggio vocale, se installata l’ultima beta di WhatsApp, apparirà il comando tramite il quale sarà possibile selezionare la velocità di riproduzione. Un tap sulla velocità scelta ed il gioco è fatto. I messaggi infiniti diventeranno sicuramente più facili da “elaborare”, con buona pace dei secondi e minuti preziosi passati ad ascoltarli.

POTREBBE INTERESSARTI –> WhatsApp: nuovo pericolosissimo virus, non scaricate WhatsApp Pink

Per scaricare l’ultima versione in beta di WhatsApp basta collegarsi ad APKMirror, eseguendo il download del file APK che viene installato al posto dell’app attualmente presente sul dispositivo. In alternativa è possibile iscriversi al programma beta dalla pagina del Play Store di WhatsApp, ammesso che ci siano posti disponibili. Per vedere la nuova funzione disponibile nella versione stabile di Android – e su iOS – dovremo invece aspettare ancora qualche mese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here