Anonimo su Whatsapp? Il trucco geniale per nascondere i tuoi orari d’accesso e interazione

0
202

Il software di messaggistica è uno dei più utilizzati di sempre: ecco come rendersi praticamente “invisibili”.

Whatsapp
Ora potremo finalmente utilizzare Whatsapp in totale privacy (by Adobestock)

Sin dalla sua nascita nell’ormai lontano 2009, il servizio di messaggistica istantanea Whatsapp ha sostituito con grande efficacia e quasi gratuitamente i più classici (sino ad allora) e costosi sms, tanto da divenire nel giro di pochi mesi uno dei software in assoluto più scaricati ed utilizzati nel quotidiano  a livello mondiale. La diffusione di internet su larga scala e l’avvento degli smartphone hanno poi fatto il resto, integrando nella piattaforma la possibilità di inviare video, posizione GPS, foto e molto altro.

Come però la maggior parte degli utenti avrà notato (probabilmente con un certo fastidio) il proprio numero di accessi al social e l’orario sono tenuti sotto stretta sorveglianza a discapito della privacy personale e della libertà d’uso. In poche parole, chiunque abbia il nostro contatto potrà monitorare i nostri movimenti tramite il colore delle “spunte”, che da grigie diventano blu a seconda del fatto che abbiamo letto o meno l’ultimo messaggio ricevuto. L’orario dell’ultimo accesso indicato sotto al nostro nome rivelerà inoltre all’interlocutore esattamente da quanto tempo abbiamo riposto il telefonino in tasca oppure se lo stiamo ancora maneggiando.

Anonimo su Whatsapp: adesso è possibile, ecco la nostra guida su come fare

Whatsapp
Per rendersi “invisibili” basta ritoccare alcune impostazioni (by Adobestock)

Ora però abbiamo scoperto un trucco, semplice ma geniale, su come rendersi praticamente “invisibili” agli altri: basta recarsi nella sezione “impostazioni” ed attuare una piccola ma sostanziale modifica alle funzioni, in modo tale da rendersi irreperibili da sgradite invasioni esterne. La diffusione capillare della piattaforma e la connessione continua alla rete d’altronde hanno reso quasi impossibile navigare nel totale anonimato, intanto però nascondere l’orario di accesso rappresenta già un ottimo passo avanti per evitare di litigare con la fidanzata sospettosa o con il malfidato amico di turno.

LEGGI ANCHE QUI>>> Whatsapp, estate caliente: altro importante aggiornamento

In altre parole, addio all’inquietante voce “Ultimo accesso alle“, fonte continua di malintesi spiacevoli ed antipatiche supposizioni: non dover rendere conto a nessuno è l’obiettivo principale, per raggiungere il quale basta semplicemente aprire la schermata principale ed entrare nel menu a scomparsa toccando i tre puntini posizionati in alto a destra.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>> Messaggi vocali, quanto pubblico: Whatsapp verso il cambiamento

A questo punto sotto la voce Account troveremo la sezione Privacy, che contiene la possibilità di mostrare ad una platea da scegliere  (“tutti“, “i miei contatti“, “nessuno“) le informazioni personali, la propria foto profilo ed il fatidico ultimo accesso. Ora potremo finalmente selezionare le impostazioni a noi più congeniali ma attenzione: nascondendo ora e data delle nostre attività non saremo in grado nemmeno noi di visionare quelle degli altri. Forse però è meglio così, in fondo non è quello che volevamo?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here