Studio NASA avverte: grande rischio di inondazioni devastanti

0
250

Nelle ultime ore sta circolando uno studio della Nasa decisamente inquietante che prospetta inondazioni devastanti nel giro di pochi anni. Come si legge su Greenme.it, stando all’agenzia spaziale degli Stati Uniti, attorno al 2035 la costa degli Usa potrebbe registrare un aumento delle inondazioni durante il periodo di alta marea, per via dei numerosi cambiamenti climatici in atto.

Studio Nasa sulle inondazioni (Foto Rsi.ch)
Studio Nasa sulle inondazioni, i dettagli (Foto Rsi.ch)

Un problema non di poco poco per la nazione a stelle e strisce, tenendo conto che ci sono già numerose città sia sulla costa est quanto ad ovest, vittime di devastanti allegamenti ogni anno. A riguardo la NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration, ha registrato ben 600 inondazioni di vasta portata nel solo 2019, e il numero sta crescendo ogni anno, fino al punto di rottura che, stando allo studio di cui sopra, dovrebbe scattare appunto dalla metà del prossimo decennio, con numerose aree della zona costiera che potrebbero vivere una serie di eventi drammatici. La ricerca è stata guidata dal Sea Level Change Science Team della NASA dell’Università delle Hawaii, e sottolinea come le alte maree supereranno spesso e volentieri i livelli di allagamento in varie zone del paese; inoltre, le inondazioni potrebbero durare anche un mese se non di più, a seconda di come si troveranno in quell’istante la Luna, la Terra e il Sole: a seconda di specifici allineamenti, infatti, sarà possibile che le inondazioni perdureranno ininterrotte per 24/48 ore, con tutto ciò che ne consegue.

Studio Nasa inquietante sulle inondazioni (Foto IlMessaggero)
Studio Nasa inquietante sulle inondazioni: ecco cosa prevede (Foto IlMessaggero)

STUDIO NASA, INONDAZIONI DEVASTANTI NEGLI USA DAL 2035: ECCO COSA ACCADRA’

POTREBBE INTERESSARTI Marte visto dalla NASA e Drone Ingenuity: nuove spettacolari foto del Pianeta Rosso

“Le aree basse vicino al livello del mare – spiega l’amministratore della NASA Bill Nelson – sono sempre più a rischio e soffrono a causa dell’aumento delle inondazioni, e ciò non farà che peggiorare. La combinazione dell’attrazione gravitazionale della Luna, dell’innalzamento del livello del mare e del cambiamento climatico continuerà ad esacerbare le inondazioni costiere sulle nostre coste e in tutto il mondo. Il Sea Level Change Team della NASA sta fornendo informazioni cruciali in modo da poter pianificare, proteggere e prevenire danni all’ambiente e ai mezzi di sussistenza delle persone colpiti dalle inondazioni”.

POTREBBE INTERESSARTINasa, allarme Terra: “Sta accadendo qualcosa mai successo prima”

Il problema, come detto sopra, deriva dalla combinazione fra l’attrazione classica della Luna nei confronti della Terra, e l’innalzamento dei livelli del mare e degli oceani dovuto al riscaldamento globale, un mix che sarà devastante. “È l’effetto accumulato nel tempo che avrà un impatto”, ha precisato Phil Thompson, assistente professore presso l’Università delle Hawaii e autore del nuovo studio pubblicato su Nature Climate Change. “I mari più alti – ha proseguito – amplificati dal ciclo lunare, causeranno un salto nel numero di inondazioni su quasi tutte le coste continentali degli Stati Uniti, hawaii e Guam. Solo le coste dell’estremo nord, comprese quelle dell’Alaska, saranno risparmiate per un altro decennio o più”. Come ripetiamo spesso e volentieri, ormai non è più questione di “se” ma semplicemente di “quando” questo evento accadrà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here