Panico sul web: Fifa 22 già hackerato, molti utenti temono le conseguenze

0
311

Moltissimi dati di Electronic Arts sono finiti inspiegabilmente online, è stato addirittura richiesto del denaro per non pubblicarli in anticipo.

EA Sports
EA Sports ha subito un grave attacco hacker (by Adobestock)

Web in subbuglio nelle ultime ore, dopo che Electronic Arts ha subito un attacco hacker ed ha visto pubblicati anzitempo sul web tantissimi dati riguardanti numerosi titoli della sua collezione di giochi, in primis Fifa 22 che del noto colosso di videogiochi statunitense è da sempre il fiore all’occhiello. Sembra addirittura ora sia stato messo in piedi un ricatto per ritirare i dati rubati dalla rete, con una richiesta in denaro che ha fatto immediatamente scattare l’allarme.

Non solo Fifa 22 ma anche Battlefield ed altri titoli: i fatti risalgono a circa un mese fa, quando i pirati erano riusciti a mettere le mani sui nuovi games ancora in via di sviluppo di Electronic Arts, strappando il codice sorgente di Fifa e di tantissimo altro materiale che si avvia a dominare la prossima stagione dei videogiochi. Lo stock rubato fa gola a tanti, così gli hacker hanno pensato bene di richiedere al produttore un ingente quantitativo di soldi per mantenere il segreto ed evitare che le succose “anticipazioni” furoreggiassero sul web, ma al netto rifiuto opposto da EA si sono vendicati.

Fifa 22 è stato hackerato: ecco quali rischi corrono i giocatori

Fifa 22
E’ stato chiesto un riscatto ad Electronic Arts per non divulgare i dati rubati (by Adobestock)

LEGGI ANCHE QUI—> Fifa 22, dalla Beta emerge una misteriosa modalità: ecco di cosa si tratta

Insomma, una vera e propria spy-story con tanto di richiesta di riscatto, pare che i pirati informatici difatti abbiano rilasciato su internet questo messaggio testuale: “Qualche settimana fa abbiamo mandato una email con una richiesta di riscatto a EA ma non abbiamo ricevuto risposta e quindi postiamo il codice sorgente. Se non ci contattano o non ci pagano continueremo a pubblicare”.

LEGGI ANCHE QUI>>> Fifa 22, cover svelata per sbaglio dalla Beta? Ecco cosa è stato scoperto…

Il materiale riversato in rete corrisponde a circa 1,3 Gigabyte, ciò che però adesso fa maggiormente drizzare le antenne alla casa di produzione è il fatto che magari quei codici possono essere sfruttati in qualche modo per risalire ai dati personali dei giocatori o, peggio ancora, essere rivenduti per confezionare copie piratate o infettate da virus che potrebbero installarsi su una miriade di PC, anche se un rappresentante di EA prova a smorzare i toni ribattendo che in realtà non c’è alcun pericolo per i  giocatori e per la loro privacy.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here