Hai bisogno del pronto soccorso? La community Waze ti ci porta senza intoppi

0
304

In caso di necessità si può utilizzare l’app di Waze che ci porterà alla struttura ospedaliera più vicina: ecco come funziona.

Waze
In caso di emergenza ci si può rivolgere a Waze (by Adobestock)

Avete un malore improvviso e volete recarvi per accertamenti d’urgenza nella struttura ospedaliera più comoda? Niente paura, oggi basta utilizzare una semplice app ed in men che non si dica sarete dirottati nel pronto soccorso più vicino al luogo da dove parte la segnalazione.

Stiamo parlando di Waze, l’applicazione digitale gratuita nata per la corretta navigazione stradale che d’immediato ci guiderà all’ospedale più vicino a noi. Tra l’altro è molto semplice da usare, ed in caso di qualunque tipo di emergenza potrebbe essere la soluzione per molti italiani in difficoltà, dato che è stata studiata appositamente per i nostri concittadini.

Si tratta di una sorta di alternativa a Google Maps, e rappresenta un’innovazione importantissima dato che in casi di pericolo di vita o comunque per la salute delle persone indipendentemente dal “codice” spesso la velocità gioca un ruolo determinante e può evitare conseguenze ben più gravi.

La nuova app di Waze ci porta d’urgenza al pronto soccorso più vicino: ecco come usarla in caso di necessità

Ospedale
Al momento gli ospedali coinvolti sono 644 (by Adobestock)

Il dispositivo di sicurezza è già disponibile per Android e su iOS, grazie al lavoro meticoloso della community dell’app che grazie ad un intelligente gioco di squadra si pone come vero e proprio punto di forza di Waze. Chi si rivolge a Waze inoltre può contare sull’aiuto dei cosiddetti “Map Editor”, utenti navigati e sviluppatori addetti all’aggiunta dei luoghi mancanti, alla correzione delle informazioni errate o a qualunque altro tipo di dato possa risultare utile allorché si verifichi un caso di emergenza.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>> Influencer di 32 anni cade da un dirupo per scattarsi questo selfie

Per adesso, come confermano i dati provenienti dagli stessi sviluppatori dell’app, sono state inserite nel progetto 644 strutture, grazie al ricorso alle preziosissime informazioni fornite direttamente dal Ministero Della Salute e da alcune aziende sanitarie provinciali.

LEGGI ANCHE QUI>>> Green Watch salva questa donna, ormai è innegabile il suo operato.

Due sono le modalità preferenziali per impostare come destinazione finale un ospedale tramite Waze, ovvero scrivere “Pronto Soccorso” nella barra di ricerca oppure, forse ancor più semplice per quanto graficamente bizzarro, inserire all’interno della barra stessa una  emoji dell’ospedale, in modo tale che appariranno d’immediato tutte le strutture accessibili in ordine di distanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here