Dopo un decennio Youtube dice addio a questa amatissima funzione

0
245

Le novità verranno introdotte già da quest’anno. E’ la fine di una lunga tradizione, ecco cosa cambierà adesso.

YouTube
YouTube cancella una vecchia tradizione (Pixabay)

Youtube già da quest’anno dice addio ad una funzionalità storica, mettendo fine in questo modo ad una tradizione lunghissima che durava ormai da più di dieci anni. La società, per quei pochi che ancora non lo sapessero, era stata rilevata nel 2006 da Google, che ne aveva intuito le enormi potenzialità già un solo anno dopo la sua fondazione, avvenuta nel 2005.

Nel suo acquisto Google ha investito oltre un miliardo e mezzo di dollari, ed è stata ripagata ampiamente da quella che ad oggi si può considerare la piattaforma leader nei servizi di streaming video. Da oggi però c’è una novità che segna una sorta di cambiamento epocale: i tradizionali video YouTube Rewind, infatti, pubblicati puntualmente ogni fine anno dal 2010 al 2019 non saranno più disponibili.

Addio ai tradizionali Youtube Rewind: per gli utenti è un cambiamento storico

youtube
Diremo addio ai video Rewind di Youtube? (Pixabay)

I consueti rewind fungevano come una sorta di flash-back sull’anno concluso, e servivano per riepilogare i momenti salienti ed i video più popolari emersi durante l’anno. Già alla fine del 2020 Google aveva “evaso” la tradizione. Motivo? In quel caso fu molto semplice, ovvero il protrarsi di una sciagurata pandemia che lasciava ben poco spazio alle celebrazioni.

Google ha comunicato che l’idea non verrà completamente accantonata, ma l’approccio sarà notevolmente differente. Su Twitter difatti Youtube ha dichiarato: “Grazie a tutti i creator che sono stati coinvolti in Rewind. Adesso concentreremo le nostre energie sulla celebrazione dei creator e sui trend che rendono YouTube un luogo interessante, offrendo però un’esperienza diversa. Rimani sintonizzato!”.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>>> Nasce Youtube Shorts, l’attesissima funzione che cambierà il nostro modo di usarlo

Stop ai rewind ma non del tutto, insomma: Google ha preferito non aggiungere nulla in merito alle voci che volevano la decisione presa a causa delle critiche ricevute in passato, quando ad esempio il suo rewind del 2018 è diventato il video meno apprezzato della storia con circa 19 milioni di “non mi piace” ricevuti a fronte di soli tre milioni di pollici all’ insù. Una situazione davvero imbarazzante, appena limata l’anno successivo dallo scarto inferiore fatto registrare tra “mi piace” e “non mi piace” (9,5 milioni di dislike contro 3,4 milioni di pareri favorevoli).

LEGGI ANCHE QUI>>>>> A 30 chilometri dalla crosta terrestre col nuovo turismo spaziale per tutti

Il motivo del flop degli ultimi Rewind potrebbe essere dovuto al cambiamento di stile dei video riassuntivi. Un tempo difatti erano una sorta di celebrazione della community, ora invece sminuiti a vetrina da mostrare agli inserzionisti. La cosa non è piaciuta affatto agli utenti, e lo scorso fine anno la pandemia ci ha messo una pezza imponendo uno stop provvidenziale. Vediamo adesso il nuovo corso quali novità porterà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here