Nuovi incentivi per l’acquisto di un auto elettrica: la proposta

0
470

Si sta pensando di introdurre la possibilità di ridurre l’acquisto dei veicoli elettrici in Italia, e a proporre questa iniziativa non è altro che un politico molto attivo in questo campo.

Nuovi incentivi per l'acquisto di un auto elettrica: la proposta
Si spera che le auto elettriche possano essere maggiormente vendute adesso – Computermagazine.it

Si chiama Giuseppe Chiazzese, ed è un deputato del Movimento 5 Stelle che si occupa dello scenario della mobilità sostenibile in Italia. Ha molto a cuore la questione della transizione dei motori termici a quelli elettrici, di conseguenza ha voluto proporre una alternativa da presentare al Senato.

Lo ha fatto, inizialmente, con un post su Facebook in cui annunciava la sua proposta per quanto riguarda la mobilità sostenibile italiana, e che pare verrà discussa durante la lettura della Legge di Bilancio.

LEGGI ANCHE: Corriere vendeva PS5 anzicché consegnarle: arrestato dalla Polizia

Assieme ai colleghi Luca Sut e Gianni Pietro Girotto, vorrebbe aumentare la produzione e la vendita di veicoli a zero emissioni, i quali, essendo molto costosi, non possono essere comprati facilmente dagli italiani. Ma allora, qual è il loro piano in merito?

Il bonus dell’iniziativa

Nuovi incentivi per l'acquisto di un auto elettrica: la proposta
Sostituire le auto con motori termici è. da sempre, l’obiettivo di Giuseppe Chiazzese. Tuttavia, ci vorrebbero decenni per poter attuare questo piano – Computermagazine.it

Ciò che ha intenzione di fare è di proporre delle agevolazioni per quanto riguarda l’acquisto di un auto elettrica, così facendo potranno incrementare le possibilità che, i clienti, decidano di comprare questa tipologia di veicolo.

È prevista una procedura che porta ad uno sconto garantito in ogni mezzo, il quale sarà controllato dalle concessionarie in modo tale che non venga dimenticato il bonus che riduce il prezzo originale di ogni vettura. Questo aspetto viene puntualizzato per il semplice fatto che sia la base della proposta di Giuseppe Chiazzese, dunque non può essere assolutamente trascurato.

Proseguendo, veniamo anche informati del fatto che, Italvolt – la prima Gigafactory italiana -, si impegnerà per poter riciclare le batterie allo scopo di aumentare la loro produzione e lo stoccaggio di quest’ultime. Inoltre, non è da escludere la possibilità che possa diventare una delle aziende più grandi d’Europa in termini di processi di riciclaggio delle batterie non utilizzabili.

LEGGI ANCHE: Intelligenza Artificiale in Italia: al via lo sprint per recuperare terreno. Le nuove strategie

È possibile che verranno stanziati un miliardo di euro annuali, per tre anni, con il preciso obiettivo di finanziare il settore delle automotive, anche se questa parte rimane del tutto incerta dal momento che debba essere discussa in Senato assieme ai deputati e ai colleghi del politico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here