Qonto, il nuovo modo per gestire le spese dei dipendenti

0
355

Qonto, altri non è che una soluzione  per gestire gli aspetti finanziari di un’azienda e i suoi dipendenti. Ha recentemente aggiunto alla sua lista il pagamento degli F24, oltre a potenziare le funzionalità destinate ai team. Tramite l’app è possibile generare velocemente carte di credito, anche usa e getta, così da semplificare contabilità e gestione delle note spese

Le nuove funzioni di Qonto – Computermagazine.it

Stare al passo quando si deve gestire un’intera azienda, non è facile. A partire dai pagamenti mensili, alle tredicesime, agli straordinari, per non parlare degli scontrini da detrarre, l’approvazione degli acquisti e tanto altro, rendono la vita dell’ufficio davvero tosta. Semplificare e automatizzare, in modo da non dover stare costantemente dietro a queste situazioni,  questi aspetti è uno degli obiettivi della fintech B2B Qonto, l’istituto di pagamento che si propone come tuttofare nelle aziende: la piattaforma, che recentemente ha introdotto anche il pagamento degli F24 in modo pratico e veloce senza aver bisogno del commercialista , è infatti dotata di una serie di funzioni di expense management per rendere i processi digitale gestione del team e dei pagamenti, molto più semplici.

LEGGI ANCHE>>> Come cambieranno i nostri soldi? evoluzione dai pagamenti digitali alle Cripto di Stato

Come dicevamo, Qonto è la possibilità che stavate attendendo per rendere queste operazioni davvero più veloci e semplici, ottimizzando il tempo dietro alle procedure.Fra queste funzionalità come vi accennavamo in apertura, c’è la possibilità di creare rapidamente carte di credito destinate a ogni dipendente. Già questa è una bella comodità. Queste carte possono essere fisiche, virtuali o flash, cioè usa e getta, adatte soprattutto per pagamenti su siti dove non ci si fida a registrare la propria carta, p utile anche per altro. Come ad esempio, risolvere una delle tipiche problematiche che si riscontrano in azienda, soprattutto nelle PMI, e con cui dobbiamo fare i conti quotidianamente: il numero limitato di carte disponibili in azienda, che obbliga i pochi executive a gestire personalmente ogni processo, sia dall’organizzazione di viaggi di lavoro con sosta in hotel e trasporto fino all’aeroporto sia per l’acquisto del material d’ufficio (che ia carta, tener e altro).  Queste carte possono essere configurate sulla base delle proprie esigenze, ergo una carta per i viaggi, una per l’ufficio e così via, impostando dei limiti di spesa per ognuna di esse (va bene la libertà ma fino ad un certo punto). Limiti mensili, o giornalieri, che possono essere cambiati in tempo reale.

LEGGI ANCHE>>> Google Foto renderà disponibile su tutti i dispositivi la cartella delle immagini “proibite”

Qonto offre sia carte virtuali che fisiche.

  • Le prime sono perfette per chi effettua molto spesso  spese online, come per esempio  il reparto IT, di un ufficio, al quale è possibile assegnarne una personale in grado di aiutarlo con la gestione degli abbonamenti ai servizi, l’acquisto di consumabili o di hardware per i dipendenti.
  • Le carte fisiche, invece, sono l’ideale per chi viaggia spesso, sia in Italia sia all’estero, e vi spieghiamo subito il perchè: possono essere utilizzate per prelevare contante dagli sportelli ATM, pagare hotel, ristoranti, taxi e tanto altro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here