Mercedes è la prima a garantire la guida assistita di 3° livello: al via l’omologazione di serie

0
677

A partire dal 2022 le Mercedes saranno in grado di utilizzare un nuovo tipo di guida assistita diversa dal solito, e che potrebbe cambiare radicalmente il modo di portare queste automobili sulle strade della nostra città.

Mercedes è la prima a garantire la guida assistita di 3° livello: al via l'omologazione di serie
Uno dei modelli di Mercedes – Computermagazine.it

Le Mercedes, il prossimo anno, potranno usufruire di un sistema di guida assistita al livello 3 su strade aperte al pubblico. E non è una notizia da poco visto e considerato che, la Kba – l’autorità tedesca che si occupa di supervisionare i trasporti -, abbia approvato l’uso del Drive Pilot su diversi tratti autostradali, di conseguenza è facile pensare che presto tutta l’Europa seguirà il suo esempio.

LEGGI ANCHE: Seria minaccia per Tesla da Robotic Systems: un piccolo capolavoro inarrestabile

I modelli che verranno selezionati, per il momento, saranno quelli delle Sonderklasse, come la Classe S e la EQS per esempio, le quali dovrebbero essere i primi veicoli a poter mettere in atto questa nuova tipologia di guida. Ma come funzionerà esattamente?

Uso del sistema

Mercedes è la prima a garantire la guida assistita di 3° livello: al via l'omologazione di serie
Non si esclude la possibilità che, prossimamente, anche altri veicoli possano essere in grado di utilizzare una guida autonomia simile – Computermagazine.it

C’è da dire che non si tratti di un pilotaggio totalmente autonomo, anche perché, nonostante i mezzi siano in grado di gestire sia acceleratore che sterzo, è chiaro che il guidatore debba rimanere attento in ogni caso.

Questa guida di livello 3 utilizza tecnologie molto avanzate e interessanti, tant’è che il guidatore dovrà intervenire soltanto in alcune situazioni particolari. Quando il sistema è attivo, infatti, potremo distogliere lo sguardo dalla strada per guardarci un video o fare qualcos’altro. Inoltre, ci permetterà di utilizzare pure il nostro smartphone, il laptop o il tablet; insomma, non saremo noi a guidare.

Comunque sia, è bene tenere a mente una considerazione importante: la Mercedes diventerà la prima azienda mondiale a soddisfare e superare i requisiti legali UN-R157 per poter usare la guida assistita al livello 3. L’approvazione ha portato l’utilizzo del Drive Pilot su 13,191 km di strade a scorrimento rapido con alcuni limiti da rispettare.

Infatti, è previsto che le vetture debbano mantenere una velocità massima di 60 km/h, ma dal momento che sia chiaro il fatto che questa tecnologia migliorerà di volta in volta, le restrizioni diventeranno sempre meno limitanti.

LEGGI ANCHE: Cosa c’entra l’aumento dei furti auto con gli AirTag? Ecco la connessione che nessuno si aspettava

Attualmente, la Germania è considerata la nazione che ha riservato una maggiore attenzione a tutti i nuovi sistemi relativi alle automobili. Per questo, nel 2017, Berlino aveva approvato il Road Traffic Act con cui avrebbe fornito le basi per lo sviluppo dell’attuale driverless di livello 3.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here