Ethereum consuma troppo: secondo uno studio la sua transazione è paragonabile al consumo di una Tesla

0
596

Una ricerca ha rilevato che le transazioni su Ethereum richiedono un consumo spropositato, quasi quanto quello di un paese. Ecco i dati.

Dati consumi
Consumi Ethereum Photo by Art Rachen on Unsplash
12/12/2021 – ComputerMagazine.it

Siamo consapevoli di quanto valore e successo abbia ottenuto la criptovaluta negli ultimi anni. Tuttavia, erano state pronosticate alcune possibili difficoltà o, quantomeno, alcuni piccoli intoppi in cui era possibile incappare.

Uno di questi è proprio il consumo necessario per le transazioni. Recentemente, uno studio ha proprio messo in evidenza questo dato. Il rapporto inedito di Cointelegraph Research sulle blockchain più efficienti dal punto di vista energetico per i token non fungibili (NFT) ha rilevato un eccesso di energia nell’utilizzo di Ethereum.

Per quanto possa sembrare assurdo, il consumo raggiungerebbe quello previsto per un paese come il Costa Rica, addirittura, in un anno intero. A quanto pare, una sola transazione su Ethereum utilizza circa 30 kilowatt all’ora: ciò che basta per alimentare una casa negli Stati Uniti per un giorno.

Per rendere meglio l’idea, 100 transazioni su Ethereum equivalgono a guidare per circa 390 chilometri in una Tesla Model 3. Al contrario, effettuare una transazione su Tezos richiede un consumo di soli 0,0016 kWh, molto meno dell’energia necessaria per caricare un tablet in 10 minuti. Fortunatamente, tale dato cambierà sicuramente in positivo col passaggio a Eth2.

POTREBBE INTERESSARTI –> Ecco le Criptovalute da tenere sott’occhio per un ricco investimento nel 2022

Il rapporto sui consumi di Ethereum

Ethereum e Tezos a confronto
Media consumi Ethereum e Tezos in 30 giorni
12/12/2021 – ComputerMagazine.it

Come molti sanno, il consumo di energia è direttamente collegato al meccanismo di consenso. Ad esempio, Ethereum utilizza un sistema Proof-of-Work (PoW), mentre Tezos usa un Proof-of-Stake (PoS).

L’argomento dei consumi delle blockchain è oggetto di discussione da lungo tempo. Tuttavia, il recente rapporto confronta solo il consumo energetico rilevato su due network. I risultati mostrano l’utilizzo di energia di Ethereum rispetto ad una PoS alternativa come Tezos.

Durante il 2021, le transazioni eseguite su Tezos sono state oltre 35.000 volte più efficienti in termini di energia in confronto ad Ethereum. Per comprendere in modo dettagliato questo meccanismo, bisogna tener conto dei costi di transazione e dei costi di mantenimento della rete. Chiaramente, i sistemi PoW (come Ethereum) richiedono più energia dei PoS (come Tezos).

POTREBBE INTERESSARTI –> Spesa quotidiana coi Bitcoin? Qui si fa in piena semplicità grazie al Crypto Smart Market

Sistemi PoW e sistemi PoS

I consumi di Ethereum non sono direttamente collegati al numero di transazioni. In effetti, in una rete blockchain PoW si considera il numero di miner individuali che contribuiscono alla potenza di hash immessa nella rete per renderla sicura. Pertanto, una singola transazione contribuisce solo in minima parte all’energia totale consumata.

Per confrontare i consumi, bisogna considerare il parametro di effettivo utilizzo: ciò significa che il consumo totale viene ripartito per il numero di transazioni che una rete esegue in un giorno.

Riguardo ad Ethereum, il consumo totale di energia è il prodotto dell’hash rate medio giornaliero e una stima dell’efficienza dell’hardware; i risultati vengono annualizzati per la comparabilità.

Quanto a Tezos, si è ricorsi ad una strategia leggermente diversa. Dato che il consumo di energia in una rete PoS non dipende dall’hash rate, il calcolo considera il consumo totale di energia per ogni giorno. Dopodiché, lo si moltiplica per il numero di baker attivi (tutto per il consumo energetico giornaliero di ogni singolo baker).

POTREBBE INTERESSARTI –> Ethicoin, l’ultimo nato dalla Blockchain, ora pagherà le cure mediche a chi non può permettersele

Così, i risultati confermano il grande divario che c’è tra le blockchain PoW e PoS. Tuttavia, come anticipato, il passaggio da Ethereum a Eth2 dovrebbe portare ad una notevole riduzione dei consumi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here