Nuovo pericolo dallo spazio: un asteroide ci ha sfiorati passando tra noi e i satelliti GPS, mai prima d’ora

0
884

Un nuovo asteroide ha “sfiorato” la Terra nelle scorse ore, facendo “allertare” gli scienziati, gli astrofisici, ingegneri e astronomi di tutto il mondo. Come scrive il quotidiano Il Giornale, si è tratto del 2022 FD1, corpo celeste che è passato “vicino” al nostro pianeta, volando al di sotto dei nostri satelliti.

Asteroide, 28/3/2022 - Computermagazine.it
Asteroide, 28/3/2022 – Computermagazine.it

Se leggendo queste parole avrete fatto un balzo sulla sedia, non dovete comunque spaventarvi in quanto, come sottolineato dagli esperti del settore, il fenomeno non deve stupire visto che ogni giorno tantissimo materiale spaziale raggiungere la terra, si calcola dalle 40 alle 100 tonnellate, e fortunatamente si tratta di oggetti di piccole dimensioni che non creano alcun problema. L’11 marzo scorso, ad esempio, era stato l’asteroide 2022 EB5 a farci visita, senza che nessuno ovviamente se ne rendesse conto.

UN ASTEROIDE HA “SFIORATO” LA TERRA PASSANDO SOTTO I SATELLITI GPS

Era un corpo celeste di piccole dimensioni che era stato scoperto dall’astronomo Krisztián Sárneczky attraverso un telescopio Schmidt da 60 centimetri di lunghezza. Le sue dimensioni erano di circa un metro, di conseguenza, a due ore dall’avvistamento e avvenuto l’impatto con la Terra, non si è verificato alcun danno, schiantandosi in una zona remota vicino al ghiacciaio Vatnajokull, Islanda sudorientale. In seguito lo stesso Sárneczky ha individuato un altro corpo celeste, chiamato prima Sar2594 e poi 2022 FD1, che è passato ad una velocità di 61.200 chilometri orari sopra le nostre teste, quando in Italia erano le 10:13. La distanza dal nostro Pianeta è stata di 8.700 chilometri, mentre i satelliti solitamente volano ad un’altitudine di 20.200 chilometri, quindi bel al di sotto della tecnologia spaziale.

Una volta individuato, il corpo celeste è stato attentamente monitorato e alla fine lo stesso non ha impattato sul nostro pianeta, ma ci ha semplicemente “salutati”, per poi andarsene. In seguito gli addetti ai lavori hanno analizzato il percorso compiuto dallo stesso, ed hanno appurato con certezza che 2022 FD1 non tornerà a far visita alla terra, per lo meno non nei prossimi due secoli. Nel 2032 potrebbe comunque “avvicinarsi”, ovvero, sorvolare la Terra a circa sei milioni di chilometri, mentre nel 2053 dovrebbe passare vicino a Venere. In ogni caso va sottolineato per l’ennesima volta come gli strumenti per “captare” asteroidi in arrivo siano sempre attivi, e in questo caso è stato un semplice “privato” ad individuarlo, e non una delle tante agenzie spaziali dislocate sul nostro globo. Se per caso voleste anche voi dilettarvi nella ricerca di asteroidi, vi segnaliamo qui alcuni dei telescopi più interessanti in vendita in offerta su Amazon. Va ricordato infine anche l’avvio della missione Dart, in collaborazione fra Nasa ed Esa che ha come obiettivo quello di deviare la traiettoria di un eventuale corpo celeste in rotta di collisione con il nostro pianeta, tramite una “navicella”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here