Bonus digitale terrestre, i consigli per accedere al fondo

0
118

Bonus digitale terrestre, dal 2021 partirà lo switch-off che spegnerà il vecchio segnale. Ecco la guida per accedere ai fondi statali per acquistare decoder e tv abilitati per il futuro.

Digitale terrestre, come accedere al Bonus (Pixabay)

Perché sta cambiando il segnale televisivo? La banda occupata attualmente sarà utilizzata per le nuove comunicazioni del 5G e per questo l’Unione Europea ha trovato un accordo per tutti i paesi membri, che dovranno spostare la trasmissione su una diversa frequenza che abiliterà anche nuovi standard trasmissivi, il DVBT-2/HEVC.

Cosa significa per i telespettatori? Che non sarà sufficiente risintonizzare televisioni e decoder. Infatti quelli prodotti fino al 2018 potrebbero non essere compatibili con il nuovi sistema, che aumenterà sia la qualità visiva, anche fino al 4K, che la parte interattiva.

Il passaggio al nuovo standard prevede diversi step. Una prima parte è già iniziata oggi, ma il percorso proseguirà per tutto il 2021, con un importante passaggio a metà anno, fino a giugno 2022, quando tutta la frequenza della banda 700 dovranno essere obbligatoriamente liberate. Il vantaggio della nuova tecnologia è la migliore ricezione e la presenza di minori interferenze.

POTREBBE INTERESSARTI –> Ps5, Jim Ryan: “Prime vere esclusive solo fra 3 anni”

Bonus digitale terrestre (Pixabay)
Bonus digitale terrestre (Pixabay)

Bonus digitale terrestre, ecco come ottenerlo

Il bonus Tv, come spiega il portale dedicato del Ministero per lo sviluppo economico, prevede un voucher di 50 euro per l’acquisto di TV e decoder compatibili con il DVBT-2/HEVC e sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 o comunque fino all’esaurimento dei 150 milioni stanziati.

Possono accedere a questo bonus le famiglie o comunque i cittadini, con un ISEE fino a 20mila euro. Una volta riconosciuto il buono, sarà possibile recarsi da un venditore, che dovrà applicare lo sconto relativo al prodotto scelte. Sarà quindi necessario effettuare una dichiarazione apposita che è possibile scaricare da questo link.

Il MISE mette a disposizione dei cittadini una lista aggiornata dei prodotti acquistabili e rientranti nel bonus in questa pagina, mentre per avere ulteriori informazioni sulla transizione è possibile leggere il portale apprositamente creato.

POTREBBE INTERESSARTI –>

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here