Lorenzo Insigne “terrone” su Siri: clamoroso scivolone di Apple

0
449
Lorenzo Insigne “terrone” su Siri (Corriere.it)

Clamoroso scivolone avvenuto ieri in casa Apple, con il capitano del Napoli, Lorenzo Insigne, gioiello della nazionale italiana, che è stato descritto come “terrone” da Siri. Proprio così perchè chiedendo informazioni a Siri, il noto assistente vocale della Mela, sul giocatore dei partenopei, non compariva la descrizione “grande giocatore del Napoli”, “capitano azzurro”, “talento dell’Italia”, ma appunto l’insulto che purtroppo è ancora tanto di moda nei confronti degli abitanti delle regioni del sud della nostra penisola. Ovviamente il problema non è passato inosservato e sono stati tantissimi coloro che hanno segnalato lo scivolone della Apple sui social fino a che non sono intervenuti i tecnici dell’azienda di Cupertino che hanno appunto risolto, senza però rilasciare alcuna informazione ufficiale ne tanto meno scusandosi per l’accaduto, per lo meno, non pubblicamente.

Lorenzo Insigne (Corriere.it)

LEGGI ANCHE Ciro Immobile riceve la Ps5, la moglie Jessica: “Povera me”

LORENZO INSIGNE “TERRONE”, I COMMENTI DI CONDANNA DELL’ACCADUTO

«Mi sembrerebbe più uno scherzo su cui francamente c’è poco da commentare», le parole dell’avvocato Claudio botti del Te Diegum, ai microfoni del Corriere della Sera, mentre Franco Porzio, campione olimpico del Settebello alle olimpiadi di Barcellona del 1992 e manager dell’Acquachiara, storce il naso: «Il mondo certamente è vario ma se questa è una burla allora è decisamente malriuscita. È opera di un mentecatto che non so se si sarà voluto divertire o avrà voluto innescare una provocazione. Certo è che viviamo in un’epoca bislacca dove comunque episodi del genere vanno confinati e non sollevati». Simile il pensiero di Patrizio Oliva, storico boxeur italiano: «Si riallaccia alla questione razzista. Queste persone che creano situazioni del genere meritano solo tanti calci nel sedere. Sono idee che non vanno proprio considerate e soprattutto non bisogna generalizzare. Non è che per colpa di un imbecille ci debba andare sotto tutto il popolo italiano. Tanta solidarietà per Lorenzo Insigne». Infine il commento di Marisa Laurito, storica attrice e volto noto della tv: «È ridicolo che in un mondo globale ci siano ancora lotte tra terroni e polentoni, guelfi e ghibellini. Proviamo invece a dividerci ma tra persone perbene e non tra intelligenti e cretini. Il termine terrone, ha una radice positiva e indica il legame con la terra. Un legame di cui solo tutti noi del Sud siamo orgogliosi e fieri».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here