Piaggio prima al mondo per scooter con guida semi-autonoma: l’innovazione dai suoi laboratori di Boston (USA)

0
862

Piaggio è pronta a rivoluzionare letteralmente, e nuovamente aggiungiamo noi, il mondo degli scooter con l’arrivo del primo mezzo a due ruote con guida semi-autonoma. Vi spieghiamo tutto in questo articolo.

Un prototipo di Vespa Piaggio futuristico (Foto Futuroprossimo.it)
Piaggio al lavoro sulla Vespa a guida autonoma (Foto Futuroprossimo.it)

Fino ad oggi abbiamo letto e appreso di numerose aziende automobilistiche al lavoro su auto e camion a guida autonoma, dotate ovvero del cosiddetto sistema Adas, acronimo di Advanced Driver Assistance Systems, ma mai fino ad ora avevamo sentito parlare di uno scooter, e soprattutto di una Vespa, il mezzo a motore simbolo della Piaggio, capace di divenire un simbolo italiano nel mondo, dotati della stessa tecnologia.

PIAGGIO PREPARA LA VESPA DEL FUTURO: ARRIVERA’ NEL 2022

POTREBBE INTERESSARTIQuando la Tesla non crea incidenti, ma li evita: ecco la storia di chi ubriaco alla guida è stato salvato dall’autopilota

Il progetto futuristico non è utopico, visto che, se tutto andrà come previsto, il primo scooter di questo tipo verrà prodotto entro l’anno prossimo, 2022, così come voluto dalla PFF, Piaggio Fast Forward, la divisione robotica dell’azienda che ha sede a Boston, leader nel settore della tecnologia di inseguimento, e lì dove ha sede l’MIT, l’università tecnologica più famosa al mondo. Di recente è stata messa a punto una tecnologia inedita dotata di alcuni sensori che potranno essere utilizzati su robot a uso domestico o industriale, ma anche su scooter e motocicli, una serie di “gadget” a cominciare da un radar di imaging in 4D fornito da Vayyar. La PFF, fondata nel 2015, si era inizialmente dedicata alle tecnologie di inseguimento intelligente e all’implementazione dell’intelligenza artificiale nei robot, poi dal 2020 ha deciso di concentrarsi sullo sviluppo di un sensore radar personalizzato, destinato appunto a moto e scooter della Piaggio e in futuro, se tutto andrà come previsto, anche a terzi.

POTREBBE INTERESSARTI Arriva l’auto a pilotaggio remoto, grazie al 5G ed un umano sarà diversa da quelle a guida autonoma

“PFF – le parole al quotidiano Repubblica di Greg Lynn, Ad di Piaggio Fast Forward – progetta soluzioni tecnologicamente avanzate per robot e motocicli, in grado di rilevare e monitorare la presenza di oggetti nell’ambiente circostante, al fine di fornire le informazioni necessarie per eseguire la mappatura, il rilevamento di oggetti e il controllo, indipendentemente dall’illuminazione, dalle condizioni atmosferiche e da altri fattori ambientali. Abbiamo scelto di sviluppare i nostri sistemi di rilevamento con la tecnologia 4D Imaging Radar di Vayyar e siamo davvero orgogliosi di poter collaborare con un team di professionisti competente e appassionato, per dar vita a nuove soluzioni innovative che offrano ai nostri clienti la migliore product experience”. Le Vespe del futuro saranno equipaggiate di preciso con il Blind Spot Detection (BSD), che avvisa il pilota quando un veicolo occupa il cosiddetto “angolo cieco” della visuale, quindi il Lane Change Assist (LCA) che serve invece a tenere il mezzo in carreggiata, e infine il Forward Collision Warning (FCW) per evitare i tamponamenti. Il tutto sarà implementato in un solo unico sensore che coprirà un raggio totale di circa 100 metri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here