Dopo il famigerato Pegasus ecco Reign, il nuovo spyware che fa tremare il mondo!

0
386

Vi ricordare Pegasus, il famigerato spyware realizzato dalla società di informatica israeliana NSO Group, che ha fatto tanto parlare di se negli scorsi mesi? Si è sempre insinuato che lo stesso software abbia spiato a lungo personalità di spicco come ad esempio Emmanuel Macron e molti altri capi di stato, inserendosi da remoto negli smartphone di Apple, gli iPhone.

Spyware, 7/2/2022 - Computermagazine.it
Spyware, 7/2/2022 – Computermagazine.it

NSO Group ha sempre rimandato al mittente ogni accusa, parlando di azioni completamente legali e nulla al di fuori della legge, fatto sta che nelle ultime ore è emersa la notizia di un altro programma molto simile, sempre di un’azienda israeliana, leggasi la QuaDream. Si tratterebbe anche in questo caso di uno spyware, quindi uno “spione” degli smartphone, che sarebbe capace di sfruttare la stessa vulnerabilità utilizzata da NSO Group per installare il suo Pegasus.

Spyware, 7/2/2022 - Computermagazine.it
Spyware, 7/2/2022 – Computermagazine.it

DOPO PEGASUS ECCO REIGN, UN ALTRO SPYWARE ISRAELIANO CHE SI INSINUA NEGLI IPHONE

A fornire la notizia, come scrive Hwupgrade.it, è l’autorevole agenzia Reuters, che cita ben cinque diverse fonti anonime che avrebbero appunto confermato l’esistenza di Reign, prodotto dalla società QuaDream (nata nel 2016). Nel dettaglio, il programma farebbe leva sulla vulnerabilità “ForcedEntry” di iPhone, ma un portavoce di NSO Group, vista la similitudine fra i due software, ha rilasciato una dichiarazione alla Reuters dicendo che la società “non ha collaborato” con QuaDream, ma che “l’industria della cyber intelligence continua a crescere rapidamente a livello globale“. Pare che, in base a quanto emerso, Reign offra un vero e proprio servizio d’elite a chi lo acquista, in grado di compromettere e spiare ben 50 smartphone in un anno e in contemporanea, pagando in cambio 2.2 milioni di dollari con l’aggiunta di un canone periodico.

Una bella cifretta ma che permetterebbe a chiunque disponga di tale somma, di tenere di fatto sott’occhio l’attività lavorativa e privata di un individuo, e magari anticipare le sue mosse, scoprire i suoi segreti e anche ricattarlo. Insomma, non ci vediamo nulla di buono ne di piacevole spiare la vita degli altri, di conseguenza si tratta di azioni assolutamente da condannare, fermo restando che la notizia su Reign sia reale. Tra l’altro l’offerta pare includesse anche delle prestazioni aggiuntive, come ad esempio la registrazione delle chiamate in tempo reale, o l’attivazione della fotocamera e del microfono di fatto a comando, quando si voleva. Fortunatamente la Apple, da quando ha bloccato Pegasus, è riuscita a fermare anche l’attività di Reign, e il tutto è stato reso possibile grazie alla patch diffusa con la distribuzione di iOS 14.8.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here