ATM di Bitcoin dichiarati illegali nel Regno Unito

0
525

I sistemi bancomat di Bitcoin sono stati dichiarati illegali nel Regno Unito in quanto non conformi alle leggi di antiriciclaggio. Alla decisione ha contribuito l’assenza di meccanismi di protezione per i consumatori.

bitcoin
Gli ATM per Bitcoin sono stati dichiarati illegali nel Regno Unito – ComputerMagazine.it

Il principale regolatore finanziario del Regno Unito ha affermato che gli sportelli automatici di criptovaluta operanti nel paese sono illegali e ne ha quindi ordinato la chiusura.

La Financial Conduct Authority del Regno Unito ha osservato che nessuno degli sportelli automatici è stato regolarmente registrato o ha fornito prove della conformità alle leggi antiriciclaggio; di conseguenza non potranno portare avanti l’attività.

Secondo Coin ATM Radar, nel Regno Unito operano 81 ATM Bitcoin. Tutti questi sportelli automatici fino ad oggi operavano illegalmente. FCA, che ha affermato che contatterà individualmente gli operatori ATM in tutto il Regno Unito per interrompere le operazioni.

La FCA ha dato la sua approvazione solo 33 società nel settore delle criptovalute, ma non ha ancora rilasciato alcuna approvazione per la creazione di bancomat.

Sempre la FCA ha affermato di aver avvertito i consumatori che le criptovalute non sono regolamentate e sono rischiose; se qualcosa va storto, è improbabile che le persone abbiano alcuna protezione.

Manca una regolamentazione del settore

valute
Sempre più investitori si rivolgono al mercato delle valute digitali – ComputerMagazine.it

La FCA ha evidenziato il recente caso di Gidiplus, una società che offre servizi ATM di criptovaluta nel Regno Unito, la cui domanda è stata respinta in quanto non vi erano prove sufficienti su come Gidiplus conducesse la propria attività.

La mossa segue anche l’azione di regolamentazione sulla pubblicità, con cui il principale organismo di controllo indipendente del paese ha criticato le società di criptovalute; avrebbero violato le regole dell’etica pubblicitaria, diffondendo informazioni fuorvianti e imprecise sulle risorse digitali.

L’anno scorso, sono stati spesi circa 1,5 milioni di euro sugli autobus londinesi per pubblicità inerenti le criptovalute; queste sono stati indagate dopo che il politico britannico Sian Berry le ha etichettate come non sicure.

All’inizio di questo mese, anche il CEO di Binance, Changpeng Zhao si trovava nel Regno Unito per ottenere l’approvazione normativa per Binance, l’exchange di criptovalute più scambiato al mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here