Tra genio e follia questo YouTuber mette alla prova il “rilevamento incidenti” di iPhone 14 Pro

0
233

Ha ricreato le condizioni di un incidente automobilistico per verificare se effettivamente la nuova funzione degli iPhone 14 ed iPhone 14 Pro di rilevamento di sinistri stradali fosse affidabile: e così lo YouTuber mostra attraverso un video risultati ottenuti. Scopriamoli nel dettaglio (ma attenzione: tenendoci lontano da qualsiasi forma di imitazione!).

TechRax Test Rilevamento Incidenti iPhone 14 Pro ComputerMagazine.it 22 Settembre 2022
Fonte: canale TechRax Youtube – ComputerMagazine.it

Era solo questione di tempo prima che testers sparsi in tutto il mondo mettessero alla prova i nuovi modelli di iPhone di Apple: é una pratica ormai tradizionale, tra YouTuber, influencer, videomakers e semplici appassionati, per praticamente qualsiasi nuovo dispositivo messo in commercio in qualsiasi angolo del mondo, e non soltanto relativamente al settore “tech” o high tech”.

In questo caso, lo YouTuber TechRax ha deciso di testare il nuovo sistema di rilevamento incidenti presentato da Apple durante il recente evento Far Out. Per poterlo fare, insieme ad alcuni collaboratori ha fissato un iPhone 14 Pro sul poggiatesta del sedile del conducente e dunque, attraverso un sistema di guida radiocomandata, ha diretto il veicolo verso carcasse di vecchie automobili.

Ed il test ha condotto ai risultati promessi dalla Apple: infatti il dispositivo è riuscito a rilevare gli impatti (due su tre, a quanto pare emergere dal video), dunque ha attivato il conto alla rovescia per l’avvio della chiamata automatica di emergenza verso i soccorsi per richiedere aiuto e fornire le indicazioni di geolocalizzazione necessarie al rilevamento del luogo del sinistro (e dei potenziali feriti).

L’esperimento riuscito alla seconda ed alla terza simulazione di sinistro

Test Rilevamento Incidenti iPhone 14 Pro ComputerMagazine.it 22 Settembre 2022
Fonte: canale TechRax YouTube – ComputerMagazine.it

Come è possibile notare dal video in calce all’articolo pubblicato da TechRax, la prima simulazione ha condotto il veicolo ad un impatto di lieve entità, dopo il quale la vettura ha proseguito la sua marcia (sembra anche pericolosamente verso un traliccio della luce, per fortuna però schivato). In questo caso, l’iPhone non pare aver attivato la funzione di richiesta di soccorsi e dunque di non aver rilevato alcuna pericolosità significativa.

La seconda e la terza simulazione sono state effettuate diversamente: il veicolo è stato radioguidato a maggior velocità e gli impatti sono stati di entità sempre maggiore, fino a far attivare l’utilizzo dell’airbag all’interno dell’abitacolo a seguito del terzo crash test.

Ed in entrambi i casi l’iPhone ha riconosciuto il sinistro e ha attivato il conto alla rovescia per la chiamata di emergenza e richiesta di soccorsi. Il sistema è disponibile su tutti i modelli di iPhone 14, nonché su Apple Watch SE di seconda generazione, Apple Watch Series 8 ed Apple Watch Ultra. 

 

🔴 FONTE: tech.everyeye.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here