Mortal Kombat 30: il picchiaduro per eccellenza usciva nel 1992, una storia ricca di successi e critiche

0
222

Era il 1992 quando veniva rilasciato sul mercato uno dei primissimi esponenti del genere: Mortal Kombat. Esattamente l’8 ottobre 2022, quando quello che oggi è un genere videoludico fatto e finito, ricco di esponenti e alternative, muoveva i suoi primi passi.

Mortal Kombat compie trent'anni - 101022 www.computermagazine.it
Mortal Kombat compie trent’anni – 101022 www.computermagazine.it

Sono ufficialmente iniziate le celebrazioni per il trentesimo anniversario di una delle saghe videoludiche più longeve e di successo. Stiamo parlando di Mortal Kombat, il picchiaduro per eccellenza usciva nell’ottobre del 1992. Nonostante non ci siano stati eventi o edizioni speciali per celebrare il terzo decennio di vita della serie, NetherRealm Studios ci ha tenuto a ricordare l’avvenimento con un video chiamato Mortal Kombat 30th Anniversary Video.

Un video che, come è facile immaginare, contiene al suo interno una serie di elementi e punti di interesse che hanno reso questi trent’anni dalla sua uscita il gioco unico e inimitabile. Dai tanti videogiochi usciti, appartenenti al franchise, ai film, passando per anime e, al centro, una sfilza di fatalities. Proprio loro sono state messe al centro di polemiche feroci nella storia trentennale del brand, spesso ai ferri corti per via delle battaglie di genitori et similia. Per dirla in altre parole, il primo, vero caso di “gioco violento” della storia è nato da Mortal Kombat.

Mortal Kombat: trent’anni di storia celebrati con un video incredibile

Un brand che ha, dalla sua, appassionato milioni di videogiocatori con i suoi scontri all’ultimo sangue, conditi da tantissimi personaggi giocabili presi in prestito da altri universi. Insomma, buon compleanno Mortal Kombat e buona visione a voi! Vi lasciamo al video celebrativo dei trent’anni del brand, apparso sui canali social della serie videoludica.

🔴 FONTE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here