Record da Guinness per Elon Musk: grazie a questo, passerà alla storia

0
129

Elon Musk ha tagliato un traguardo mai raggiunti da nessun altro probabilmente, ma non pare che ci sia qualcosa di cui vantarsi. In che cosa è stato particolarmente “bravo”?

Quando si ottiene un determinato riconoscimento è ovvio che si è felici, ma è anche importante specificare che un premio debba essere dato sulla base di alcuni traguardi raggiunti in poco tempo. Questo segna anche quello che dovrebbe essere il percorso di crescita di una persona che ha lavorato per molti anni in un settore, la stessa che ha ricevuto qualcosa in cambio dalla sua – passateci la frase – incredibile ascesa al trono, se così possiamo definirla.

elon musk 2
Elon Musk batte ogni record, ma in negativo – Computermagazine.it

Ma questa volta non è intesa a livello letterale, perché il protagonista di questa vicenda è Elon Musk, un uomo tanto amato quanto criticato che, di recente, è entrato nel Guinness dei Primati per via di una sua situazione alquanto peculiare. Difatti non si trova lì per i successi ottenuti con le sue società, che di per sé sono conosciutissime ed estremamente valide, bensì per aver battuto tutti i record mondiali di perdita di patrimonio della storia.

Una perdita mai vista prima, Elon Musk batte ogni record mondiale

Sì, avete capito bene: nessuno lo potrebbe superare in questo caso. Nel 2022 ha perso circa 182 miliardi di dollari e questo, stando alle stime più ottimistiche, potrebbe essere soltanto una parte del totale. Tanti osano dire che la flessione del suo patrimonio – sempre l’anno scorso – è stata di 200 miliardi, quindi una cifra ancora più grande di quella di prima. Ma come ha accumulato tutti questi soldi, e in che modo è riuscito a perderli?

elon musk 1
La notizia è scioccante – Computermagazine.it

Elon Musk ha avuto modo di accumulare quella quantità ingente di denaro grazie alle azioni Tesla, il cui valore è crollato del 65% nel 2022. Secondo il rapporto del Guinness World Records, inoltre, il declino si è accelerato ad ottobre dopo che Musk ha acquistato Twitter per 44 miliardi di dollari, una cifra che ovviamente non valeva i costi della piattaforma e che ha fatto andare in perdita l’uomo.

Inoltre, basandosi su una analisi fatta dagli esperti, gli analisti sostengono che la diminuzione della domanda di nuove auto elettriche a marchio Tesla, unita ai problemi logistici per la produzione di chip e materie prime – registrata negli ultimi due anni -, potrebbero portare la compagnia a dover affrontare grossi problemi economici: molti rinuncerebbero all’acquisto di nuove auto elettriche in futuro.