Apple MacBook Air, autonomia e potenza per il nuovo ultrasottile

0
71

Apple MacBook Air è una delle soprese dell’evento One More Things organizzato da Cupertino per presentare tutti i prodotti legati al nuovo processore M1.

Apple MacBook Air
Apple MacBook Air

Il modello “base” della famiglia arriva totalmente rinnovato e indubbiamento segna un netto passo in avanti rispetto alla generazione precedente, che aveva fatto storceree il naso ai tanti appassionati.

Partiamo dal cuore del nuovo laptop, il processore M1 che in sede di presentazione è stato dichiarato fino a 3,5 volte più veloce., Accanto a questo c’è anche la nuova GPU integrata, nulla a che vedere con quella esistente, sia come potenza di calcolo che come risparmio energetico. accanto ai 16 miliardi di transistor viene integrato all’interno del chip anche il Neural Engine, l’I/O e appunto la CPU da 8-core. La grafica viene dichiarata più veloce di 5 volte rispetto al modello precedente, ma non è questa l’unica novità di questo sottiliissimo portatile.

POTREBBE INTERESSARTI —>Cyberpunk 2077: un altro clamoroso rinvio alle porte?

Apple MacBook Air
Apple MacBook Air

Apple MacBook Air, supersilenzioso e con 18 ore di autonomia

Apple dichiara un’autonomia mai raggiunta prima, con ben 18 ore di funzionamento continuativo. Accanto a potenza e consumo, l’altro grande plus è la silenziosità. Il processore infatti consente di non montare ventole, per garantire il massimo relax durante il lavoro, anche in ambienti particolarmente silenziosi.

Particolare attenzione è stata data allo sviluppo del Neural Engine a 16-core. Grazie a questa innovazione le app sviluppate per il nuovo sistema operativo Big Sur potranno massimizzare il machine learning per migliorare tutta una serie di funzioni che potranno essere automatizzate, dal ritocco fino alla lavorazione di file audio e video.

Il connubio MacOS Big Sur e M1 permette agli sviluppatori di creare applicazioni che saranno utilizzabili in tutto l’ecosistema Apple. In teoria un app dovrebbe funzionare sia sui Mac che sugli iPhone. La compatibilità con i vecchi programmi viene comunque garantita dal sistema Rosetta 2, ma il futuro è segnato su tutta una nuova generazione di programmi.

Il MacBook Air supporta fino a 16GB di memoria RAM e fino a 2TB di archiviazione SSD. Eccezionale, come sempre, il display, un 13,3 pollici con risoluzione 2560×1600, per cui viene dichiarato un 25% di colori in più rispetto allo spettro sRGB. Migliorati infine anche la  videocamera e il microfono, sempre guardando a un mondo sempre più connesso.

Per la tastiera è stato adottato il meccanismo a forbice dei MacBook Pro, mentre l’ottimo Trackpad Apple è una solida conferma. Per accedere al laptop è presente il Touch ID, utilizzabile anche per i sistemi di pagamento, senza più bisogno di inserire password. Per quanto riguarda la connettività esterna, l’Air è dotato di una Wi-Fi 6 e di 2 porte Thunderbolt.

I prezzi partono da 1159 euro per la versione da 8 GB e 256 GB di memoria e sale a 1429 euro per l’ssd da 512 GB. I colori disponibili sono Grigio Siderale, Oro e Argento. I nuovi Laptop saranno ordinabili a partire dal 17 novembre sul sito ufficiale di Apple.

POTREBBE INTERESSARTI —>Cyberpunk 2077: un altro clamoroso rinvio alle porte?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here