Windows su Mac M1? Tutto dipende da Microsoft. La situazione

0
44

Il vicepresidente del reparto software di Apple, Craig Federighi, ha spiegato che Windows potrebbe funzionare sui Mac Apple Silicon ma la decisione spetta alla Microsoft

MacBook Pro 13 con M1

Due settimane fa c’è stato il rilascio dei Mac M1 ed il vicepresidente del reparto software dell’Apple, Craig Federighi, ha parlato della possibilità di supportare Windows sui nuovi dispositivi.

Attualmente i Mac M1 non supportano il sistema operativo della Microsoft e non esiste nemmeno una funzionalità Boot Camp come nei Mac Intel. Sono milioni gli utenti che sperano, però, in un arrivo al più presto possibile.

LEGGI ANCHE—> Con Amazon UK, ordini una PS5 e ricevi una friggitrice

Windows su Mac M1, Federighi spiega come stanno le cose

Windows

Craig Federighi, però, spiega ai colleghi di Ars Technica che il supporto di Windows dipende “solo dalla Microsoft”. Le tecnologie di base ci sono ed i Mac possono eseguire Windows, ma è la Microsoft a decidere se concedere o meno la propria versione di Windows basata su Arm agli utenti.

“Riguardo a Windows in esecuzione in modo nativo sulla macchina, – spiega Federighi – dipende esclusivamente da Microsoft. Abbiamo le tecnologie di base per farlo, per eseguire la loro versione ARM di Windows, che a sua volta ovviamente supporta le applicazioni in modalità utente x86. Questa decisione resta nelle mani di Microsoft, se portare la licenza su quella tecnologia per permettere agli utenti di eseguirla su questi Mac”.

Federighi ha anche ammesso che Windows nel cloud potrebbe essere una soluzione in futuro ed ha consigliato l’utilizzo di CrossOver che permette di eseguire app x86 Windows su Mac M1 utilizzando Rosetta 2.

LEGGI ANCHE—> Su Instagram c’è un inaspettato like del Papa sotto il profilo di una modella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here