Black Friday phishing: +80% di truffe nella prima settimana di offerte

0
454

Black Friday phishing: con l’arrivo della settimana di sconti folli, ecco giungere il dato più allarmante. In aumento costante il fenomeno del phishing e delle “offerte impossibili”. 

Le “offerte impossibili” continuano ad essere un tema molto discusso e sentito su internet. Laddove un utente non è pienamente cosciente delle modalità con cui è possibile scovare un tentativo di phishing, il rischio è di venire letteralmente derubati se non peggio.

Con la settimana del Black Friday sono iniziati ufficialmente gli sconti folli che andranno avanti fino a lunedì prossimo, con la chiusura del Cyber Monday. Ed insieme agli sconti reali, più o meno convenienti, è aumentato a dismisura il fenomeno del phishing.

POTREBBE INTERESSARTI –> Postepay, spunta una nuova truffa a danno degli utenti: di cosa si tratta

Phishing in aumento: ecco come evitare le truffe

Phishing
Phishing Photo by Brightline Tecnologies

A parlarne è Check Point Software, azienda specializzata nella sicurezza informatica, che rivela come il phishing, vale a dire mail, messaggi o qualsivoglia banner contenente “offerte impossibili”, sia aumentato addirittura dell’80% nella settimana del Black Friday rispetto alla media del mese scorso.

Attenzione dunque alle frasi esca, che spesso e volentieri contengono termini quali “speciale“, “offerta“, “vendita” e, spesso, percentuali di sconto al di fuori del comune. Oltre a rubare le somme di denaro che vengono spese per acquistare un oggetto in realtà inesistente, le campagne di phishing puntano a rubare dati sensibili tra cui i dati delle carte di credito utilizzate per l’acquisto.

Attenzione quindi a come ci si muove in questi giorni e su quali siti si finisce per effettuare acquisti legati agli sconti del Black Friday. Sempre Check Point Software ha fatto sapere che nelle sole giornate del 9 e del 10 novembre sono stati registrati più casi di phishing di quanti ne fossero emersi nella prima settimana di ottobre.

Il rapporto con cui vengono inviate mail di phishing è un altro dato allarmante, da tenere sicuramente sotto osservazione. Ad oggi 1 su 826 mail ricevute contiene phishing, mentre all’inizio di ottobre il rapporto era di 1 su 11.000 mail.

LEGGI ANCHE –> Un sms phishing che ruba le credenziali di molti utenti Poste Italiane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here