Funzione “leggi dopo” di WhatsApp in arrivo? Ecco in cosa consiste

0
560
WhatsApp, arriva la funzione leggi dopo?
WhatsApp, funzione leggi dopo in arrivo (gadget360)

Torna di moda la funzione “leggi dopo” di WhatsApp. Nelle ultime ore è infatti circolata nuovamente con forza l’indiscrezione secondo cui i programmatori dell’applicazione di messaggistica più diffusa al mondo, starebbero pensando di introdurre questa nuova “feature”, che permetterebbe di archiviare temporaneamente i messaggi in arrivo, di modo da leggerli con calma appena si ha tempo. Al momento succede così con WhatsApp: quando vogliamo archiviare una chat, questa finisce in fondo al nostro elenco di conversazioni e in un’apposita sezione denominata “Chat archiviate”. Ogni qual volta però riceviamo un messaggio su quella stessa chat, questa di fatto si “disarchivia”, e ritorna in cima alla lista, ricevendo anche la notifica di messaggio in entrata. Ecco che viene in aiuto il “leggi dopo”, che permette appunto di “nascondere” una conversazione che in quel momento non si può o non si vuole leggere, silenziando la stessa: in poche parole, dopo aver spuntato su “leggi dopo”, la chat non tornerà più a galla e non verranno mostrate nemmeno le sue notifiche.

Il logo di WhatsApp
WhatsApp, il logo ufficiale

LEGGI ANCHE Whatsapp cambia idea, cosa accadrà ai nuovi termini di servizio

LA FUNZIONE LEGGI DOPO DI WHATSAPP: UTILE O MENO?

Inoltre viene creata un’icona delle chat archiviate in testa all’elenco delle chat attive, di conseguenza sarà più facile andare a recuperare in un secondo momento appunto le conversazioni che vogliamo andare a leggere dopo averle “archiviate”. Questa funzione si può ad esempio utilizzare quando si sta lavorando: per evitare di avere continue notifiche sul telefono che possono disturbare l’attenzione, la si può silenziare con il “leggi dopo” ed è il gioco è fatto. Stessa cosa funziona per le chat di gruppo, che si possono comunque già silenziare (come tutte le altre del resto), e che si possono quindi andare a recuperare in un secondo momento. Insomma, qualcuno potrebbe trovare questa nuova funzione utile, per altri potrebbe rappresentare una feature che non cambia granché la situazione. In ogni caso, al momento non vi è ancora una data d’uscita certa per quanto riguarda la sua release.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here