OCBC Bank dà il via al riconoscimento facciale per l’accesso agli sportelli automatici

0
413

OCBC Bank avrebbe iniziato a sperimentare l’accesso agli sportelli automatici (ATM) tramite il riconoscimento facciale dei propri clienti in otto differenti sedi presso Singapore.

ATM
Sportello bancario ATM (Fonte foto: pixabay)

Il gesto consueto di inserire la carta di debito (bancomat) o di credito all’interno dello sportello automatico bancario per interagire con i propri risparmi potrebbe presto decadere a vantaggio di altre forme di riconoscimento e interazione nella fase di autenticazione del cliente.

A Singapore la OCBC Bank, per esempio,ha installato in otto differenti postazioni altrettanti sportelli ATM che consentono l’accesso alla clientela tramite autenticazione facciale. Con la possibilità di effettuare solo richieste di informazioni sul saldo del conto corrente.

In previsione – come riporta la banca – di ampliare la gamma offerta dei servizi accessibili tramite la verifica dei tratti somatici ed estenderla anche al trasferimento di fondi verso altre banche e operazioni di pagamento.

Un’innegabile vantaggio, tanto per la banca che per l’utenza, che sveltirebbe le fasi di accesso allo sportello senza la necessità di avere con sé carte bancomat che – come ribadisce OCBC -potrebbero essere smarrite o sottratte.

La tecnologia dietro il riconoscimento facciale di OCBC Bank.

Sportello ATM
Tastiera sportello ATM (Photo by Eduardo Soares on Unsplash)

Come riporta ZDNet, le dinamiche di riconoscimento facciale implementate dalla banca asiatica si appoggerebbero alla tecnologia SingPass Face Verification usata dal governo incrociando il volto scansionato con una base dati che raccoglie le specifiche biometriche di circa 4 milioni di abitanti locali.

Anche la sicurezza sarebbe garantita, secondo la OCBC Bank, con dei sistemi a prova di truffa che dovrebbero riconoscere l’uso di foto, maschere o video durante la fase di autenticazione.

LEGGI ANCHE >>> Candida Auris e un super fungo scovato in una spiaggia

Ma come afferma lo stesso portale, i dati parlano chiaro: la svolta verso le nuove tecnologie sarebbe ben accetta anche dalla fetta più anziana degli utenti; con una crescita del 40% dei servizi digitali riportata dall’istituto di credito di Singapore.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Arriva Huracan, il nuovo trojan bancario in vendita sul Dark Web: cosa fa

Pur mantenendo una percentuale consistente di clienti che fanno ancora uso della classica carta di debito per accedere agli sportelli operativi automatici, vi sarebbe un consistente aumento nell’uso di servizi come il prelievo di denaro con codice QR (circa l’88%) e del pagamento con strumenti di transazione come PayNow (con numeri raddoppiati dal lancio avvenuto nel 2019).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here