Diritti tv, il ribaltone: Mondiali del Qatar in RAI? Sì. Ma Amazon Prime Video nì

0
327

Tutto e il suo esatto contrario. Ieri le prime indiscrezioni sull’assegnazione da parte della FIFA sui diritti tv del prossimo Mondiale, che si disputerà in Qatar in un’insolita finestra autunnale: dal 21 novembre al 18 dicembre 2022.

Stadio Mondiali (Adobe Stock)
Stadio Mondiali (Adobe Stock)

Pacchetto B1 (“prime scelte” su 28 partite, comprese semi e finale) alla RAI, pacchetto B2 (“seconde scelte” su 36 partite, sempre con annesse semifinali e finali) ad Amazon Prime Video, che trasmetterà sicuramente 16 partite della prossima Champions, il top del mercoledì. Il giorno dopo l’indiscrezione, appunto, tutto e il suo esatto contrario.

Diritti tv, la RAI torna a trasmettere il Mondiale. Out Mediaset

Mondiali del Qatar alla Rai (Adobe Stock)
Mondiali del Qatar alla Rai (Adobe Stock)

Secondo Il Sole 24 Ore, infatti, tutte e 64 le partite della prossima kermesse iridata appannaggio della RAI e non anche di Amazon che, nonostante i rumors di ieri ripresi da tutte le più importanti testate giornalistiche.

LEGGI ANCHE >>> La batteria che dura all’infinito: prende scorie radioattive e le trasforma in diamanti

In realtà Amazon Prime Video non avrebbe mostrato interesse per il Mondiale qatariota, preferendo accontentarsi soltanto di sperimentare il calcio con parte dei diritti tv sulla prossima Champions. Anche Mediaset, che aveva invece trasmesso l’ultima edizione del mondiale in Russia a cui l’Italia non aveva partecipato, spendendo una cifra intorno agli ottanta milioni con un ricavato in termini di ascolti e introiti pubblicitari legati all’evento intorno ai 95 milioni, sarebbe fuori dai giochi.

LEGGI ANCHE >>> Il Ransomware Cring prende di mira le imprese europee sfruttando una vulnerabilità nota

Sempre secondo indiscrezioni, la RAI avrebbe – condizionale più che mai d’obbligo – convinto la FIFA con un’offerta poco superiore ai 150 milioni, credendo ciecamente nella bontà del progetto di Roberto Mancini, che deve ancora qualificarsi (ma è a buon punti) per i Mondiali del Qatar 2022.

In un giorno, dunque, è cambiato tutto o quasi: i Mondiali del Qatar in RAI? Sì. Su Amazon Prime Video nì. Non resta che attendere la nota ufficiale della Fifa, per sciogliere gli ultimi, definitivi, dubbi.

La ventiduesima edizione della più importante competizione di calcio al mondo, dunque, tornerebbe nelle mani della RAI, che all’indomani della disfatta dell’allora Italia di Ventura, fuori al barrage per mano della Svezia, decise di non partecipare ai diritti tv per Russia 2018, trasmessi da Mediaset.

I Mondiali del Qatar 2022 saranno in un certo qual modo storici, non solo per la finestra temporale. Ma anche perché saranno gli ultimi a 32 squadre. Dal 2026 ci sarà l’estensione a 48 nazionali. Il presidente della FIFA, Gianni Infantino, aveva ipotizzato l’allargamento già per Qatar 2022, ma l’idea è stata scartata. Che fa rima con rinviata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here