Microsoft annuncia novità in arrivo per OneDrive

0
530

Con un recente annuncio Microsoft ha tirato su il sipario su una nuova versione del client Windows di OneDrive, il servizio di cloud storage per la conservazione “remota” dei dati, con supporto a sistemi a 64 bit.

Microsoft logo
Logo Microsoft

OneDrive è un servizio lanciato da Microsoft nel 2007 proposto come soluzione di archivizione in cloud dei dati e fruibile da browser o da applicazione per sistemi desktop (macOS e Windows) o smartphone (Android o iOS); usando un profilo legato alla piattaforma online della casa di Redmond.

Nonostante i 14 anni di età di OneDrive, però, Microsoft non ha mai realizzato una versione a 64 bit del client utilizzato per la sincronizzazione dei file locali e remoti.

Ma in un annuncio a sorpresa apparso l’8 aprile sui forum del sito Microsoft, è stato annunciata ufficialmente la disponibilità, seppur in versione di anteprima, di un nuovo client a 64 bit per Windows 10.

OneDrive a 64 bit per Windows, finalmente annunciato

Logo OneDrive
Logo OneDrive (Fonte foto: microsoft.com)

La novità, come riporta la stessa Microsoft nell’intervento di Ankita Kirti, era attesa e richiesta da molti degli utenti del popolare servizio.

La versione a 64 bit di OneDrive, rilasciata come anteprima pubblica, potrebbe essere la scelta appropriata se si deve gestire un elevato quantitativo di file di grandi dimensioni. A patto però che si possegga un sistema su cui è installato Windows a 64 bit.

La scelta di un’applicazione scritta nativamente permetterà agli utenti di sfruttare le maggiori possibilità e risorse rispetto alla controparte a 32 bit. Facendo affidamento su un maggior quantitativo di memoria a disposizione.

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, Pfizer spinge: chiesta l’autorizzazione per i minori

L’upgrade – avvisa la casa di Redmond – interesserà esclusivamente le installazioni del sistema operativo Microsoft con processore x86. Lasciando per ora in sospeso eventuali versioni di OneDrive a 64bit per CPU ARM64, su cui gli utenti dovranno continuare a utilizzare l’applicazione a 32 bit.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Windows 10 dà problemi. Microsoft ha (quasi) la soluzione

Per quanto riguarda i passaggi nell’aggiornamento da 32 a 64bit, Microsoft fa sapere che la procedura avverrà automaticamente, a patto che vengano soddisfatti i requisiti, nel momento in cui l’applicazione sarà disponibile per l’upgrade. Senza che venga inviata alcuna notifica di sistema.

Per installare la preview del client di OneDrive basta  procedere con il download del client seguendo il link diretto ai server Microsoft.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here