Microsoft spinge per far diventare Torino l’hub europeo per i videogames

0
149

Torino diverrà a breve l’hub europeo per i videogames, il centro nevralgico di riferimento del Vecchio Continente per i videogiochi. A volerlo e a spingerlo in maniera concreta è stata niente di meno che Microsoft, una delle grandi Big Tech del mondo, nonché da anni leader assieme a Sony del mondo videoludico con la sua console Xbox e i vari giochi dedicati ai personal computer firmati Windows.

Torino diventa l'hub dei videogames (Foto Repubblica)
Torino diventa l’hub dei videogames: ecco come (Foto Repubblica)

A riportare la notizia è il quotidiano Repubblica, che sottolinea come nel capoluogo del Piemonte nascerà “una culla di livello europeo destinata alle imprese neonate che sviluppano videogiochi”. Il programma si chiama nel dettaglio Quickload powered by Ogr Torino, ed è sponsorizzato appunto da Microsoft con ID@Xbox (progetto dedicato agli sviluppatori indipendenti), nonché Ogr e 34BigThings, ed è destinato alle startup europee del gaming, tutte coloro che vogliono entrare a piè pari nel magico mondo dei giochi digitali.

Torino prossimo hub dei videogames (Foto Repubblica)
Torino prossimo hub dei videogames: tutti i dettagli (Foto Repubblica)

A TORINO L’HUB EUROPEO DEI VIDEOGAMES SPINTO DA MICROSOFT: IL MERCATO VOLA

POTREBBE INTERESSARTI GTA 6 un rumor annuncia l’arrivo di una mappa in questa favolosa capitale europea

Del resto il mercato dei videogiochi è un settore miliardario, e nel solo 2020 ha generato un turnover di ben 2.1 miliardi di euro, in crescita di ben il 21.9% rispetto al 2019, spinto dalla pandemia di covid, un po’ come accaduto per tutti i settori tech, di elettronica e dell’online. Obiettivo dell’hub di Torino, individuare e supportare i migliori talenti del settore, sia italiani quanto stranieri, e divenire un punto di riferimento non soltanto dell’Europa. “La call è aperta a startup e idee di sviluppo in tutta Europa – spiega ancora Repubblica entrando nei dettagli di questo ambizioso quanto affascinante profetto – sia ambito entertainment che serious gaming. I candidati selezionati verranno affiancati con un percorso di mentorship e avranno a disposizione gli strumenti e le risorse necessarie per lo sviluppo del proprio business o delle relative idee creative”.

POTREBBE INTERESSARTI Louis Vuitton sta per lanciare il suo videogame mobile: grafica e stile al top con annessi gli NFT

Le candidature sono state aperte lo scorso 30 luglio e si andrà avanti per circa due mesi, fino al 20 settembre; per presentare il proprio nome bisognerà volare sul sito ufficiale dell’iniziativa, dopo di che una commissione internazionale composta da esperti nominati Ogr Torino, 34BigThings e Microsoft selezionerà le startup più interessanti, e l’annuncio ufficiale dei vincitori avverrà invece a novembre grazie ad un evento dedicato. “Il gaming – le parole di Massimo Lapucci, ceo di Ogr Torino – è un settore sul quale Ogr Torino ha scommesso sin dall’inizio. Con questa esperienza ci aspettiamo di consolidare la nostra presenza a livello europeo in ambiti caratterizzati da elevati tassi di sviluppo, consolidando la mission di Ogr come hub per l’accelerazione e l’innovazione d’impresa al servizio del Paese. Il percorso, che si aggiunge agli altri sette programmi di innovazione già attivi presso Ogr Tech, rafforza la partnership con Microsoft e con la torinese 34BigThings”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here