WhatsApp introduce nuove funzionalità per la protezione della nostra Privacy: ecco tutto ciò che sappiamo

0
198

La privacy al primo posto. La nuova vita di WhatsApp, fatta di update e aggiornamenti succosi, passa da un termine caro a tantissimi utenti: il rispetto della privacy. Ecco la novità che verrà presto introdotta nell’app. 

WhatsApp introduce nuove funzionalità per la protezione della nostra Privacy
WhatsApp introduce nuove funzionalità per la protezione della nostra Privacy

Questa volta il protagonista non è l’aspetto grafico, tantomeno l’utilizzo di reaction sotto i messaggi delle conversazioni. WhatsApp punta forte su un altro tema, tanto caro agli utenti e al centro di diverse polemiche negli ultimi mesi e anni: la privacy. L’app di IM più famosa e utilizzata al mondo punta forte proprio sulla tutela della privacy degli utenti.

A dirci in anteprima le novità, come spesso accade, i colleghi di WABetaInfo, i quali hanno scovato alcune nuove impostazioni nell’app per iOS ed Android. Tra queste, alcune inerenti “l’ultimo accesso“, ovvero sia la funzione che permette di vedere a che ora e minuto un determinato utente ha aperto l’applicazione di messaggistica. Attualmente, la possibilità di condividere con gli altri la propria attività nell’app, sono tre ed impostate su “tutti”, “i miei contatti” e “nessuno”.

POTREBBE INTERESSARTI –> Stanchezza da Zoom, ovvero quando lo smartworking genera ansia: in questa equazione però, c’entra la webcam

Arriva una quarta opzione per l’impostazione privacy relativa all’ultimo accesso

Come fanno sapere i ragazzi di WABetaInfo, sembra che molto presto verrà introdotta una quarta opzione inerente “l’ultimo accesso” in WhatsApp. Questa novità ci permetterà di far visionare il nostro ultimo accesso solo ad alcuni contatti scelti, e si chiamerà “I miei contatti tranne…“. In questo modo la funzione rafforzerà ulteriormente la privacy, dandoci la possibilità di condividere solo con determinati utenti il nostro ultimo accesso.

POTREBBE INTERESSARTI –> Stanchezza da Zoom, ovvero quando lo smartworking genera ansia: in questa equazione però, c’entra la webcam

Come sempre, se si deciderà di non far vedere l’ultimo accesso di una persona, di conseguenza non potremo vedere l’ultimo accesso di quest’ultima in ogni caso. Sembra che, sempre secondo quanto scovato da WABetaInfo, tale funzione potrebbe allargarsi non solo all’ultimo accesso, ma anche allo stato e all’immagine del profilo, nonché alla bio. Come sempre si tratta di aggiornamenti in fase di sviluppo e che non vedremo molto presto. Prima sarà necessario il classico giro di rodaggio tra chi è iscritto ai programmi in anteprima (beta test) su Android ed iOS.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here