Contro la plastica scende in campo la tecnologia Blockchain per salvarci dal suo abuso

0
363

La nuova tecnologia verrà schierata a tutela dell’ambiente per ridurre drasticamente il consumo della plastica monouso.

Blockchain
La tecnologia Blockchain verrà usata contro l’abuso di plastica (Getty images)

Per salvaguardare l’ambiente dagli effetti nocivi del cambiamento climatico e per proteggere il pianeta dai pericoli legati all’abuso della plastica monouso adesso scende in campo la tecnologia Blockchain. Da qualche tempo se ne fa un gran parlare, del resto siamo arrivati ad un punto in cui questa innovazione sta accentrando su di sé moltissime attenzioni ed ha esteso le sue ramificazioni nei più disparati settori d’uso, tra cui Bitcoin ed altre monete digitali, Piattaforme Blockchain, Smart Contract e moltissimo altro ancora.

La tecnologia Blockchain ( che letteralmente si può tradurre pressappoco come “catena di blocchi”) utilizza le concessioni di una rete informatica di nodi e permette di controllare in tutta sicurezza un registro di dati e informazioni in maniera aperta, per effettuare ad esempio delle transazioni senza esser costretta a passare attraverso alcun obbligo di verifica da parte di un’unità centrale. Oggi gode di un altissimo numero di applicazioni,  e potenzialmente consente agli utenti di fare a meno di notai, banche, ed altri organismi di intermediazione finanziaria.

Blockchain contro la plastica monouso: siamo ad un passo da una svolta storica

Plastic-free
Siamo vicini alla svolta Plastic-free (Getty Images)

Le tecnologie sfruttate da Blockchain fanno parte della più ampia famiglia delle tecnologie di Distributed Ledger: adesso alcune innovative start up come Plastic Free Certification e B2Lab hanno annunciato di avere realizzato “una piattaforma digitale basata sulla blockchain – sostenibile, economica e veloce – per gestire end-to-end i processi di riduzione e eliminazione della plastica”. Una svolta storica per l’ambiente che arriva in un momento molto particolare, in cui la salute del pianeta appare indissolubilmente legata alla svolta plastic-free.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>>> Disney, guerra alla pirateria : il nuovo alleato è la blockchain

Dunque ridurre l’abuso della plastica monouso può rappresentare il miglior trampolino di lancio verso una sostenibilità green, per questo le due startup hi-tech summenzionate insistono nell’evidenziare come attraverso la piattaforma blockchain-based di B2Lab “è possibile archiviare e autenticare il percorso virtuoso intrapreso dalle Organizzazioni per ridurre ed eliminare l’utilizzo della plastica monouso, coinvolgendo gradualmente tutta la filiera produttiva”. Prima però è necessaria una verifica di conformità al Plastic Free Standard, che può essere accertata attraverso la Certificazione Plastic Free”.

LEGGI ANCHE QUI>>>> Un concerto per salvare il pianete, come rivedere il Global Citizen

La rivoluzione digitale della Blockchain, insomma, è appena cominciata: nata per favorire e regolamentare la diffusione di Bitcoin ed altre criptovalute, moltissime delle sue applicazioni e potenzialità sono ancora inesplorate, e non solo in ambito finanziario. Saranno certificate infatti sia le modalità per ridurre l’uso e l’abuso di plastica sia il Certificato Plastic Free ottenuto dalle Organizzazioni”. Obiettivo principe conciliare sicurezza e sostenibilità energetica con velocità d’uso e decentralizzazione. Siamo agli albori di una nuova era.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here