Problemi coi nuovi AirPods Pro? Con questo trucco suonano meglio e non cadono

0
128

In due anni dalla loro nascita, hanno catalizzato il settore delle cuffiette (true wireless), divenendo sin da subito un status simbol, un motivo di attesa visto che da due anni si aspetta una nuova uscita, programmata, forse, per fine anno.

AirPods, gioielli di casa Apple diventati uno status symbol (Adobe Stock)
AirPods, gioielli di casa Apple diventati uno status symbol (Adobe Stock)

Profilo allungato: esaltazione dell’estetica. L’Active Noise Cancelling, effetto trasparenza e design allungato, con tanto di sensore di pressione per comandare la riproduzione musicale, rispondere alle telefonate o richiamare Siri. Gli Air Pods Pro sono proprio belli a vedere.

Qualità eccellente se non fosse che sempre più utenti faticano con i nuovi steli: gli Air Pods Pro cadono fin troppo spesso dalle orecchie. Chissà se i nuovi risolveranno questo che per molti è diventato un problema, nel frattempo bisogna fare di necessità virtù con quelli che si hanno a disposizione.

Quando usciranno i benedetti AirPods 3? Tutte le ipotesi e un’indiscrezione interessantissima

AirPods 3, i silenzi assordanti di Apple: quando esconi i nuovi gadget? (Adobe Stock)
AirPods 3, i silenzi assordanti di Apple: quando esconi i nuovi gadget? (Adobe Stock)

A differenza degli AirPods di prima generazione, i Pro vanno indossati in maniera differente per esaltarne le qualità, e soprattutto per essere utilizzati, in maniera leggermente obliqua. I primi gadget di Apple di mettevano nell’orecchio con lo stelo perpendicolare al terreno. Nel caso dei Pro, invece, bisogna spostarlo un po’ in avanti in pratica con il bastoncini rivolto verso la bocca, per trarne degli indubbi vantaggi performanti: cuffie molto più stabili, aderenti al canale uditivo, riproduzione ottimizzata e una maggiore l’attenuazione del rumore. Anche il microfono va direzionato verso la bocca. Per tutto il resto, ci sono i test.

Il percorso per capire se gli AirPods sono ben utilizzati è il seguente: “Impostazioni” e poi “Bluetooth”, tap sul “i”, quindi “Test aderenza copriauricolari”. Et voilà, il gioco è fatto. Tutto questo in attesa dei nuovi gioielli di casa Cupertino.

Chi si aspettava l’annuncio dei gadget by Apple il 14 settembre, dovrà attendere, forse, la fine dell’anno. Come rivelato da un report di Digitimes. Nell’ultimo sviluppo, infatti, si afferma che gli Apple AirPods 3 sono già entrati in produzione e che i fornitori hanno anche iniziato anche a spedire il prodotto ad Apple, nonostante le spedizioni iniziali fossero basse. Questo, probabilmente, il motivo di rinvii e niente ufficializzazioni.

LEGGI ANCHE >>> Nuovi pericoli di truffe con AirTag in modalità “Smarrito”: Una bella grana per Apple che corre ai ripari

Ma la situazione, sempre secondo le forti indiscrezioni dei media di settore internazionali, sarebbe cambiato. Ora Apple ha abbastanza spedizioni e sarebbe pronto al lancio degli AirPods 3 entro la fine di quest’anno. Si ipotizza che il colosso di Cupertino ospiterà il nuovo evento di lancio nel prossimo mese, concentrandosi anche sui nuovi dispositivi Mac alimentati dal chipset M1X.

LEGGI ANCHE >>> BepiColombo la sonda con un po’ d’Italia che sta osservando Mercurio – FOTO

Un’immagine dei prossimi AirPods 3 sarebbe già trapelata online, rivelando almeno il design degli auricolari, forniti ancora con un gambo corto e un sensore, oltre a un microfono nella parte anteriore. Colorazione standard, bianca in primis. Gli AirPods 3 dovrebbero essere alimentato da un nuovo chipset, probabilmente che supporti Apple Music Lossless Audio, con un netto miglioramento della durata della batteria rispetto agli AirPods 2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here