Google Maps messo KO da Waze? Chi la spunta?

0
272

Ci sono delle domande, sì proprio quelle dalle cento pistole risalenti ad alcuni secoli fa quando esisteva una moneta di nome “pistola” antesignana della domanda un milione di dollari, che non hanno una risposta tanto universalmente quanto oggettivamente riconosciuta. Ecco questo caso potrebbe capitare a fagiolo.

Google Maps, impiega mappe ottenute con una variante della proiezione di Mercatore (Adobe Stock)
Google Maps, impiega mappe ottenute con una variante della proiezione di Mercatore (Adobe Stock)

Quale è l’app migliore nel campo della nagazione: Google Maps o Waze?  La prima è probabilmente l’app di navigazione stradale più conosciuta, la più comunemente usata: è Accessibile da sito web, o da app mobile, impiega mappe ottenute con una variante della proiezione di Mercatore, dà informazioni live sul traffico e quant’altro possa soddisfare l’esigenza di chi ha bisogno di un navigatore online.

Google Maps non certo l’unica l’app famosa. C’è Waze, un’applicazione mobile gratuita di navigazione stradale per dispositivi mobile, basata sul concetto di crowdsourcing sviluppata dalla nota startup israeliana. Google l’ha acquistata nel 2013, come un’app separata, basata sulla comunità con diverse funzionalità di social network in tempo reale.

Google Maps e Waze a confronto: a ciascuno il suo

Waze, acquistata proprio da Google nel lontano ormai 2013 (Adobe Stock)
Waze, acquistata proprio da Google nel lontano ormai 2013 (Adobe Stock)

I “wazer”, per esempio, possono avvisare gli altri conducenti di vari incidenti, pericoli, chiusure stradali, autovelox, attività di polizia e altri problemi che potrebbero richiedere cambiamenti di percorso: tali informazioni vengono fornite con un ETA basato sulle condizioni del traffico attuali. L’app aiuta anche a trovare le stazioni di servizio più economiche lungo il tuo percorso e, insieme ad Android Auto o Apple CarPlay , puoi utilizzare Waze sul display della tua auto, se ne ha uno.

Google Maps, dal canto suo non è solo un aiuto alla navigazione, poiché mostra anche la posizione di varie attività commerciali, punti di riferimento locali e punti di interesse, rendendo l’app utile per ottenere un’ampia panoramica di una regione o parte della città, vedendo cos’altro è vicino alla tua destinazione e altre funzioni tradizionali della mappa statica. Le indicazioni sono abbastanza flessibili anche durante la navigazione e puoi cercare servizi lungo il percorso e aggiungere ulteriori fermate.

Sebbene entrambe le app offrano indicazioni stradali passo-passo di base per arrivare a destinazione, esistono distinzioni chiave tra Google Maps e Waze. Google Maps ti porta a destinazione in modo tempestivo e avvisa anche i conducenti di incidenti e ingorghi: gli avvisi di Google Maps sono più generali di quelli di Waze, perché Google Maps non ha lo stesso alto grado di integrazione sociale. Tuttavia, Google Maps ha una visualizzazione della mappa più ampia e più informativa, che spesso mostra i percorsi e i servizi circostanti in modo più chiaro.

LEGGI ANCHE >>> Google Maps per l’ambiente: ora preferirà le strade più eco

Waze è un ottimo strumento di navigazione per qualsiasi guidatore alla ricerca di trappole della polizia, aggiornamenti sul traffico e segnalazioni di incidenti. Anche Google Maps presenta itinerari alternativi, ma poiché Waze si basa sui dati in tempo reale la qualità sembrerebbe essere maggiore da questo punto di vista, proprio perché basato sulla collaborazione degli utenti.

LEGGI ANCHE >>> Spider-Man: No Way Home presenta le prime, eccitanti, novità

E a meno che non vi siano è più dettagliata di Google Maps. Potrebbe essere la risposta alla domande delle cento pistole? Chissà. Alla fine vince sempre l’utente che trova un feeling tutto suo con una determinata app.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here