Apple introduce Business Essentials: cos’è e quanto costa?

0
169

Apple pensa alle piccole imprese e mette loro a disposizione un applicazione che consente agli imprenditori di semplificare la gestione di questi dispositivi e dei loro utenti, tramite la quale si può richiedere anche un sopporto tecnico ad AppleCare, disponibile a qualsiasi ora della giornata.

Apple (Adobe Stock)
Apple (Adobe Stock)

Si chiama Business Essentials, un abbonamento completo che unisce perfettamente la gestione dei dispositivi, il supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e l’archiviazione nel cloud, attraverso il quale un’impresa può gestire facilmente l’iPhone, l’iPad e il Mac di ogni dipendente, in ogni fase del processo.

Uno spazio di archiviazione aggiuntivo in iCloud si occupa di salvare e gestire le copie di backup di questi dispositivi e la sicurezza è contrassegnata dalla crittografia utilizzata con FileVault. Si tratta di Apple che sfrutta tutta la distribuzione dei suoi servizi post-vendita e la applica alle PMI.

Rilascio previsto per la primavera del 2022. Ma già adesso è possibile provarla

iPhone e AirPods (Adobe Stock)
iPhone e AirPods (Adobe Stock)

I prezzi di Apple Business Essentials, alquanto competitivi e per niente esosi, si suddividono in diverse tipologie e sono già consultabili sul suo sito ufficiale del colosso di Cupertino: 2,99 dollari al mese per utenti con un solo dispositivo, con 6,99 dollari al mese si arriva fino a tre dispositivi. Offrono, rispettivamente, 50 e 200 GB di spazio in iCloud, anche se nel secondo caso di può ad arrivare fino a due tera spazio di archiviazione con un prezzo di 12,99 al mese.

L’installazione è più rapida e semplice con le raccolte, che consentono di assegnare automaticamente le applicazioni e le impostazioni corrette a dipendenti, team e dispositivi. Ogni dipendente avrà un account iCloud dedicato per il lavoro, quindi archiviazione, backup e collaborazione. Per iPhone e iPad, un ulteriore vantaggio: i backup del lavoro sono automatici.

Con il supporto AppleCare, poi, imprese e dipendenti potranno risolvere praticamente tutti i problemi con il supporto tecnico, ma anche con il monitoraggio di qualsiasi complessità, compresa un’eventuale revisione della strategia di distribuzione. La versione beta è gratuita e disponibile per le piccole imprese negli Stati Uniti, ma con un massimo di 500 dipendenti. Il rilascio da Cupertino è previsto per la primavera del 2022, ma è già attiva la richiesta di provare Apple Business Essentials, direttamente sul portale della Mela Morsicata più famosa del mondo.

Le piccole imprese sono al centro della nostra economia”. Così Susan Prescott: “Siamo orgogliosi che i prodotti Apple svolgano un ruolo nell’aiutare queste aziende a crescere – sottolinea il Vicepresidente di Enterprise and Education Marketing de colosso di Cupertino – Apple Business Essentials è progettato per aiutare a semplificare ogni fase della gestione dei dispositivi dei dipendenti all’interno di una piccola impresa: dalla configurazione, all’onboarding e all’aggiornamento, fino all’accesso a un servizio rapido e al supporto prioritario. Il tutto – conclude – mantenendo il backup e la sicurezza dei dati, in modo che le aziende possano concentrarsi su gestendo la loro attività”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here