Sorpresa da Nissan: riuscirà a produrre batterie allo stato solido a soli 75 $/kWh – VIDEO

0
327

Un video da circa diecimila visualizzazioni rilancia i progetti di Nissan nel settore dei veicoli elettrici, nel segno della neutralità del carbonio. Il piano della casa automobilistica multinazionale giapponese, con sede a Nishi-ku, presente sul mercato anche con i merchi Infiniti e Datsun, è quello di riuscire a produrre batterie allo stato solido a soli 75 $/kWh.

Nissan (Adobe Stock)
Nissan (Adobe Stock)

Nissan è stata la prima casa automobilistica a sviluppare batterie agli ioni di litio a lunga durata, attraverso rigorosi standard di sicurezza. Le vendite globali testimoniano la fiducia dei clienti nei confronti del colosso giapponese, quotato in borsa.

Innovazione delle batterie e la loro facilità d’uso sono le basi su cui Nissan sta cercando di trovare l’altezza della situazione. Nel presente, con uno sguardo sempre attento al futuro. In quest’ottica i giapponesi stanno lavorando per portare sul mercato le batterie a stato solido (ASSB). “Questa futura tecnologia delle batterie – fanno sapere proprio da Yokohama – libererà i nostri veicoli da vincoli di dimensioni e layout e ti offrirà più scelte”.

L’evoluzione delle batterie Nissan sta diversificando i veicoli elettrici

Nissan considera il suo canale Youtube una sorta showroom virtuale, che mostra i nostri modelli più recenti, i veicoli storici, le notizie sportive NISMO e i progressi tecnologici, che hanno permesso al colosso giapponese di vendere più di 60 modelli con i marchi Nissan, INFINITI e Datsun. La sede globale di Nissan a Yokohama, in Giappone, gestisce le operazioni in sei regioni: Asia e Oceania; Africa, Medio Oriente e India; Cina; Europa; America Latina; e Nord America.

La nuova strategia di Nissan, già anticipata nell’evento Ambition 2030, incentrata nell’elettrificazione, con un investimento di 2 trilioni di yen per raggiungere la neutralità dal carbonio in tutto il ciclo di vita dei suoi prodotti entro l’anno fiscale 2050, svilupperà tecnologie per ridurre l’impatto da carbonio, e i miglioramenti delle batterie assumono un ruolo di fondamentale importanza: i progressi sulle normali “ioni di litio” verranno testimoniati dalla realizzazione di una cella senza cobalto che permetterà di ridurre i costi del 65% da adesso fino al 2028. Un anno importante.

LEGGI ANCHE >>> Cos’è rimasto dal Black Friday? Ecco le ultime offerte ancora interessanti

Già dovrebbe essere l’anno in cui Nissan lancerà sul mercato un veicolo elettrico dotato di una batteria allo stato solido, realizzata la tecnologia ASSB (All-Solid-State Battery), che unisce due promettenti sottocampi di batterie in un’unica batteria. La batteria utilizza sia un elettrolita a stato solido che un anodo interamente in silicio, rendendola una batteria interamente in silicio.

LEGGI ANCHE >>> Tesla e Apple insieme per un iPhone da capogiro

Una batteria, assicurano, più sicura, di lunga durata, ad alta densità energetica. Economica. Nissan ci crede: il primo impianto pilota è previsto per il 2024, a Yokohama.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here