Google riesce a far girare il suo Chrome OS su ogni computer, grazie a Flex

0
1015

Con Chrome OS Flex sarà possibile portare su PC, Mac e Linux tutti i vantaggi di Chromebook. Con pochi passaggi sarà possibile trasformare il proprio device in un efficiente sistema di lavoro per tutte le necessità di tipo professionale o legate al mondo dell’istruzione.

browser
Chrome OS sarà da oggi disponibile per PC, Mac e Linux – ComputerMagazine.it

Tutte le funzionalità di Chrome OS originale potranno ora essere utilizzate su PC, Mac e Linux grazie ad un nuovo sistema operativo, ovvero Chrome OS Flex. Google infatti porterà tutti i vantaggi del suo sistema con una versione creata appositamente, che potrà essere sfruttata sul proprio computer.

Chrome OS Flex condividerà con Chrome OS non solo il codice, ma anche tutti gli aggiornamenti che verranno rilasciati. Il sistema operativo utilizzerà il sistema cloud. Sarà particolarmente indicato per le scuole e per le aziende e sarà installabile in 5 minuti su Pc e computer Apple (solo però quelli dotati di processori Intel; saranno quindi esclusi i Mac dotati del processore proprietario M1).

La creazione di Chrome OS Flex è conseguenza dell’acquisto, da parte di Google, dell’acquisto di Neverware, società proprietaria del software CloudReady; proprio questo sistema consentiva di procedere con l’installazione di Chrome OS su tutti i dispositivi diversi rispetto a Chromebook.

Proprio il grande successo di Chromebook, che nel 2021 ha registrato un aumento del 13,5%, ha spinto Google in questa direzione, portando l’azienda ad estendere la stessa esperienza anche su Pc e Mac.

Al momento il sistema operativo è ancora in versione beta, ma può essere già utilizzato tramite registrazione sul sito Enterprise di Chrome OS. Il rilascio della versione definitiva è previsto a breve, utilizzando tutti i feedback che saranno raccolti in questo primo periodo da parte degli utenti

L’esperienza di Chromebook su tutti i device

Chrome
Chrome OS Flex rende possibile l’estensione delle grandi possibilità dei Chromebook a tutti i device – ComputerMagazine.it

La ragione principale di questa mossa, come già accennato, è quella di poter diffondere su tutte le tipologie di dispositivi i grandi vantaggi che sono stati resi possibili da Chromebook, che con la sua semplicità di utilizzo e la sua interconnettività si è dimostrata, ad ora, una formula vincente ed in rapida espansione.

Difatti si tratta di un sistema operativo che, per le sue caratteristiche, è fortemente consigliato per tutte le necessità più pratiche relative al mondo del lavoro ed all’universo dell’istruzione; necessità ancora più impellenti in un periodo dove, a causa delle restrizioni governative, si è reso necessario potenziare tutte le soluzioni di telelavoro, per non citare la DAD.

Chrome OS Flex inoltre è totalmente gratuito e può essere agevolmente scaricato da internet, con una installazione estremamente rapida ed intuitiva, che permette di trasformare il proprio device, in pochi semplicissimi passi, in uno strumento di lavoro rapido ed efficiente.

Anche il lato della cybersicurezza è particolarmente curato; difatti uno dei grandi vantaggi operativi di Flex è quello di non rendere necessario occuparsi in prima persona della sicurezza del proprio dispositivo, tramite l’acquisto, l’installazione e l’aggiornamento di un antivirus. Sarà Flex stesso ad occuparsi di questo settore, tramite il rilascio costante di patch apposite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here