Addio Google Pay, benvenuto Google Wallet: ecco la nuova app per i pagamenti di Google

0
416

È giunto il momento di dire addio a Google Pay, l’app che, fino ad oggi, è stata il centro nevralgico per effettuare pagamenti tramite smartphone Androd. Arriva Google Wallet, l’omologo (e quasi omonimo) di ciò che da anni vediamo su iOS. Ecco come funzionerà la gestione dei pagamenti su Android!

Google Wallet è finalmente disponibile - 22722 www.computermagazine.it
Google Wallet è finalmente disponibile – 22722 www.computermagazine.it

Tutti gli utenti possono ora godersi il nuovo Google Wallet. Il nuovo servizio dedicato ai pagamenti su Android è finalmente realtà, con tutto ciò che ne consegue in termini di funzionalità, integrazioni ed efficienza. Ma andiamo con ordine e capiamo insieme cosa cambia – e cosa no – rispetto al passato. Anzitutto non esisterà più Google Pay, che verrà letteralmente soppiantato da Google Wallet. Un rebrand utile, diremmo noi quasi obbligatorio, per integrare e rendere, sulla carta, più semplice, intuitivo e ordinato il servizio di pagamento integrato in Android.

Di fatto il trascorso di Google, lato servizi di pagamento, è tutt’altro che lineare. Nel 2018 ci fu un passaggio simile a quello attuale, quando Google Wallet e Android Pay si unirono dando vita all’app Google Pay. App che racchiudeva entrambi i servizi e, almeno in linea teorica, puntava a semplificare i pagamenti mezzo smarpthone tramite la funzione tap-to-pay.

A due anni di distanza si torna alle origini: Google Wallet è di nuovo tra noi, con la volontà da parte dell’azienda di tornare al branding originale del servizio, che strizza l’occhio da sempre all’efficienza della controparte di Apple. Ovviamente si passa anche da una modernizzazione dell’app e più in generale in uno svecchiamento quantomeno necessario della UX.

Addio Google Pay: benvenuto Google Wallet

Google Wallet è finalmente disponibile - 22722 www.computermagazine.it
Google Wallet è finalmente disponibile – 22722 www.computermagazine.it

Così come il suo omologo per iPhone, Google Wallet potrà contenere al suo interno non solo le carte di pagamento (quindi bancomat, carte di credito, prepagate e così via) ma anche carte fedeltà, biglietti per il trasporto pubblico e privato, certificati medici vaccinali (ma non nel nostro paese, al momento), chiavi virtuali per automobili e così via. Insomma, un centro nevralgico che punta ad unificare il tutto in un’unica, efficiente app made in Google.

L’interfaccia utente, inoltre, è stata ulteriormente semplificata, divenendo così più intuitiva e minimal, in pieno stile Google e Android 12. L’aggiornamento, disponibile attraverso la sezione dedicata nel Google Play Store, è disponibile per gli utenti con installata la versione del sistema operativo 5.2 o successiva.

🔴 FONTE: Google

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here