Il test sierologico covid diventa ‘fai da te’, basta un pungidito e l’app dedicata: come funziona

0
255

In un futuro forse non troppo lontano il test sierologico per scoprire il proprio livello di protezione nei confronti del covid si potrà fare direttamente dalla propria abitazione, fai da te.

Test sierologico fai da te, 11/8/2022 - Computermagazine.it
Test sierologico fai da te, 11/8/2022 – Computermagazine.it

Proprio così perchè come riferisce Dday.it, alcuni ricercatori del Koch Institute for Integrative Cancer Research del MIT, lo straordinario istituto di tecnologia di Boston, nel Massacchusetts, hanno sviluppato un interessante test che permette di scoprire il livello di anticorpi anti covid nel sangue, con lo scopo di rendere il tutto decisamente più veloce, semplice e smart. Oggi, infatti, per effettuare un test sierologico è necessario recarsi in una struttura dedicata per un prelievo del sangue e attendere poi le analisi del laboratorio, ma il metodo sviluppato dal Mit funziona in maniera molto simile ai test rapidi casalinghi anti covid. Nel dettaglio, bisogna utilizzare un pungidito, estrarre una goccia del proprio sangue, e poi versare la stessa nel classico kit con reagente e strisce con linee di controllo, strumenti che si utilizzano per effettuare i tamponi anti covid rapidi. Per arrivare a questo risultato i ricercatori hanno sviluppato un reagente contenente alcune proteine covid, etichettate con molecole d’oro per renderle visibili attraverso il test.

Test sierologico fai da te, 11/8/2022 - Computermagazine.it
Test sierologico fai da te, 11/8/2022 – Computermagazine.it

TEST SIEROLOGICO COVID CON TANTO DI APP DEDICATA: ECCO COME FUNZIONA

Sulla cartina troviamo invece due linee, quella che attira le proteine del virus e l’altra dove invece si nota il livello di anticorpi nel sangue: in base all’intensità di quest’ultima linea si scoprirà il livello di immunità anti covid. C’è infine una terza linea di controllo che serve per attirare unicamente le molecole d’oro e confermare che il reagente abbia bagnato l’intera cartina, ovvero, che il test sierologico sia stato svolto nel migliore dei modi. Nel contempo i ricercatori hanno sviluppato un’applicazione per smartphone che, fotografando il risultato del test, stima con maggiore accuratezza il livello degli anticorpi nel sangue, confrontando lo spessore delle varie linee presenti sulla cartina. L’app è quindi in grado di suggerire se sia il caso o meno di fare un’altra dose di vaccino, per migliorare la propria resistenza al virus. Secondo i ricercatori, cambiando il mix di proteine del covid, il test è adattabile a qualsiasi variante del virus che emergerà in futuro.

🔴 FONTE: Dday.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here