Arriva GeForce NOW: che giochi offre, quanto costa e come si attiva la nuova piattaforma?

0
109

La lotta del mercato streaming si fa sempre più accesa, con attori protagonisti del calibro di Google ed Amazon. Oggi vogliamo parlarvi di un terzo incomodo, che in sordina potrebbe conquistare ben più abbonamenti di quanto immaginiamo: GeForce NOW di NVIDIA.

GeForce NOW: tutto ciò che devi sapere - 16922 www.computermagazine.it
GeForce NOW: tutto ciò che devi sapere – 16922 www.computermagazine.it

Con una Google Stadia pronta ad esalare il suo ultimo respira, ed una Amazon Luna che stenta a decollare, il terzo che si godrà lo spettacolo dei due litiganti potrebbe essere GeFoce NOW. Il servizio – anch’esso di streaming – prodotto da NVIDIA, è pronto a conquistare il mondo del gaming e, in particolare, di questa nuova e avveniristica branca di mercato. Oggi, dopo mesi di versione beta, nella quale diversi giocatori hanno potuto testare con mano le potenzialità del servizio, NVIDIA ha deciso di renderlo disponibile in formato completo per chiunque vorrà sottoscrivere l’abbonamento. Scopriamo quindi insieme tutte le peculiarità e i punti di debolezza del servizio, nonché quali sono i prodotti al suo interno, come funziona e quali sono i costi nonché i pre-requisiti.

Cos’è GeFoce NOW?

Anzitutto cos’è GeForce NOW: come detto in apertura, altro non è che un omologo di Google Stadia e Amazon Luna, quindi un servizio che vi consentirà di giocare in streaming senza l’ausilio di alcun hardware. L’unico requisito? Una buona connessione. Dopodiché potrete usare un PC, un Mac, uno smartphone, una Shield TV o un tablet. Non importa quale sia il medium con il quale giocate, l’importante è che sia connesso. La differenza più grande con i suoi competitor sta tutta nella possibilità di giocare anche ai titoli che possedete su altre piattaforme sfruttando i server del servizio.

Quanto costa GeForce NOW?

GeForce NOW: tutto ciò che devi sapere - 16922 www.computermagazine.it
GeForce NOW: tutto ciò che devi sapere – 16922 www.computermagazine.it

Veniamo quindi al punto numero due, probabilmente il più importante per chi vuole sottoscrivere l’abbonamento: i costi. Esistono tre scaglioni che presentano tre differenti modalità di accesso ai contenuti:

  • Free: l’abbonamento gratuito, che funziona con una GPU base (simile ad una 1060), accesso standard ai server e sessioni della durata di massimo un’ora.
  • Premium: il biglietto di ingresso è fissato a  9,99€ mensili, e vi offre la possibilità di giocare con GPU di buon livello (simili ad una 2060, quindi con Ray Tracing). È concesso inoltre l’accesso prioritario ai server, mentre le sessioni hanno una durata massima di sei ore. Risoluzione 1080p e 60 FPS garantiti.
  • RTX 3080: per chi fosse alla ricerca del meglio, al costo di 19,99€ potrete contare su un hardware di tutto rispetto, simile quindi ad una RTX 3080, Ray Tracing, accesso esclusivo ai server dedicati ad RTX e sessioni che arrivano ad otto ore. In questo caso risoluzione e frame salgono a 4K/120 FPS.

Connettività, requisiti e giochi disponibili

La connettività necessaria per godersi appieno il servizio è indicata precisamente nelle linee guida del servizio, che vi riassumiamo di seguito:

  • 15 Mbps: risoluzione massima: 720p e frame rate massimo: 60 FPS
  • 25 Mbps: risoluzione massima: 1080p e frame Rate massimo: 60 FPS

Per giocare sarò necessario munirsi dell’app ufficiale di GeForce NOW, disponibile a questo indirizzo in diverse versioni in base al vostro hardware di partenza (quindi Windows PC, Mac, Android e TV).

I giochi disponibili, come detto, sono diverse decine, e tutti disponibili sul sito ufficiale di GeForce NOW. Potrete effettuare un comodo search nell’apposita barra di ricerca, per essere sicuri che ciò che vi interessa è presente nell’elenco.

🔴 FONTE: GeForce NOW

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here